• Sei il visitatore n° 332.817.323
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 16 maggio 2022 alle 15:18

Monticello: addizionale Irpef e Imu invariate. Sindaco soddisfatto, la minoranza astenuta

Addizionale Irpef invariata. Una buona notizia per i cittadini di Monticello comunicata l'altra sera in consiglio comunale dal sindaco Alessandra Hofmann.
''Devo ringraziare gli uffici per il grande lavoro di squadra che ci ha consentito di mantenere le stesse aliquote dello scorso anno. Siamo riusciti, non senza fatica, a limare alcune spese, evitando di aggravare la pressione fiscale'' ha detto la prima cittadina nonchè assessore al bilancio, precisando che l'unica variazione riguarda l'adeguamento delle fasce di reddito a scaglioni tenendo conto di quanto prescritto dalla nuova legge di bilancio. Un'indicazione dello Stato alla quale il Comune di Monticello - come tanti altri - si è dovuto adeguare.

Il sindaco Alessandra Hofmann e il segretario comunale dr.Mario Blandino

Resta invariata anche la soglia di esenzione: chi vanta un reddito annuo uguale o inferiore a 15mila euro, non sarà tenuto al pagamento dell'addizionale Irpef (sono previste aliquote a scaglioni da 0.5% a 0.8% in proporzione a quanto viene dichiarato ndr).
Soddisfatta la maggioranza, un pochino meno l'opposizione che sul punto ha preferito astenersi. ''Apprezzo l'intervento del sindaco, ma a nostro parere si poteva fare qualcosa di più, ragionando per esempio sulla fascia reddituale fra i 15mila e i 28mila euro, che è quella più numerosa e coinvolge molti lavoratori dipendenti. Capisco tuttavia che in questa fase era necessario mantenere inalterato il gettito per far fronte alle spese'' le parole di Ausilia Fumagalli, capogruppo di Vivere Monticello, che ha invitato a considerare la possibilità di un minor carico fiscale nei confronti di una fascia che coinvolge circa 1200 monticellesi.
Immediata la replica del sindaco Hofmann, che ha esordito legittimando la scelta di non andare a colpire una fetta di contribuenti a discapito di un'altra. ''Quello che abbiamo ottenuto è un risultato ottimo tenendo conto i rincari sulle bollette e sulle spese per il sociale, che stanno aumentando notevolmente. Siamo riusciti a mantenere inalterati i servizi e questo è un grande obiettivo, senza contare che la fascia di esenzione a 15mila euro è una delle più alte del territorio'' ha aggiunto, citando anche il caso di molti comuni limitrofi che hanno aumentato la pressione fiscale, anche in maniera netta.

Ausilia Fumagalli, capogruppo di Vivere Monticello

Ragionamento analogo per l'Imu: restano invariate tutte le aliquote e confermata la detrazione di 200 euro sull'abitazione principale. Anche in questo caso la minoranza si è astenuta per il medesimo ragionamento dell'addizionale.
Tutti d'accordo invece sulla modifica al regolamento per la disciplina del canone patrimoniale di concessione autorizzazione o esposizione pubblicitaria e del canone mercatale. Decisa infatti la totale esenzione dal pagamento dell'imposta, per alcune tipologie di manifesti (politici, associativi, sindacali, religiosi etc) sulle quali in precedenza era prevista unicamente una riduzione.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco