• Sei il visitatore n° 353.361.674
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 18 maggio 2022 alle 08:46

Oggiono, NaoChallenge: gli studenti del Bachelet progettano l'info point del museo

Un info point interattivo per migliorare l'esperienza dei visitatori dei musei. È il progetto che, ideato da sette alunni della classe 4C liceo scientifico scienze applicate dell'istituto Bachelet di Oggiono, ha superato le fasi semi finali della NaoChallenge, una sfida su scala nazionale che riguarda il mondo della robotica umanoide.

Il gruppo Nao Point, composto da Michela Acciaretti, Jacopo Nava, Simone Pellegatta, Ivan Conte, Riccardo Andreotti, Pietro Panzeri e Matteo Maino, ha collaborato con il civico museo setificio Monti di Abbadia Lariana: "Lo scopo del nostro progetto è favorire l'orientamento dei visitatori all'interno dei musei, aumentandone l'accessibilità e migliorando l'esperienza degli utenti grazie ad un'interazione completamente automatizzata che non solo permette di risparmiare sul personale, ma integra il dialogo con un'interfaccia grafica ad hoc completamente personalizzabile, in grado di rendere gli utenti partecipi della propria visita".

I ragazzi del gruppo Nao Point

Il progetto consiste in uno stand delle dimensioni di 2 metri quadrati sul quale sono riposti il robot, due schermi e un distributore di volantini, tutti connessi tra loro. Grazie ad una mappa digitale che sfrutta un algoritmo di path finding per calcolare il percorso migliore, la spiegazione delle opere da parte del robot è combinata con la visualizzazione dell'itinerario più agevole per raggiungerle, oltre ad un ologramma digitale che illustra un'anteprima di esse. Le varie parti del sistema, connesse tramite un server in rete locale, si aggiornano infatti in tempo reale garantendo al visitatore un'esperienza a 360 gradi e incuriosendolo nella visita.

"Lo stand è anche dotato di lastre in plexiglass che garantiscono una maggiore sicurezza al sistema oltre ad evitare imprevisti, dato che il progetto è in grado di funzionare in maniera completamente autonoma - aggiunge il team di lavoro - L'intero sistema hardware che consente il funzionamento del progetto è collocato all'interno dello stand stesso, accessibile tramite uno sportello sul retro".

Per ulteriori approfondimenti è possibile visitare il nostro sito internet https://www.naopoint.com, la nostra pagina Instagram @naopointofficial e altri social network accessibili dal seguente link: https://linksome.me/naopoint.

L'intero team, come dichiara nella pagina di apertura del sito, ha pensato il futuro dei musei italiani: "Certi di poter dare un valoroso contributo al mondo della cultura con lo scopo di andare oltre alla mera curiosità suscitata dalla presenza del robot stesso, ci auguriamo di poter migliorare ulteriormente il nostro progetto e ringraziamo di cuore il Museo Civico Setificio Monti per l'ospitalità e per la fiducia mostrata nei nostri confronti".

Il prossimo 31 maggio, NaoPoint sarà presente alle finali in programma a Genova, a Palazzo Ducale: 30 sono le squadre che si sfideranno per contendersi la vittoria.

M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco