• Sei il visitatore n° 361.057.770
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 31 maggio 2022 alle 14:55

Briosco: SS36 chiusa dopo un inseguimento culminato in arresto

Disagi alla viabilità nella tarda mattinata odierna lungo la SS36, verso Milano, per un incidente stradale verificatosi all'altezza del territorio di Briosco. Coinvolte una Bmw e un'auto dei carabinieri, scontratesi a seguito di un inseguimento, mentre procedevano entrambe in direzione sud.
Poco dopo le 12 infatti, durante un servizio di pattugliamento, i militari della stazione CC di Giussano, mentre percorrevano via XXIV Maggio a Capriano di Briosco, hanno visto sopraggiungere dalla direzione opposta - proveniente dalla frazione Cartafame di Inverigo (Como) - la Serie 1 di colore scuro che li ha puntati invadendo il senso di marcia della vettura dell'Arma, costringendo il militare alla guida a sterzare e buttarsi repentinamente sul margine destro della strada per evitare l'impatto.

Ne è scaturito un immediato inseguimento con l'autovettura militare che ha invertito il senso di marcia e ha attivato sirena e lampeggianti per rincorrere i malviventi, datisi alla fuga a forte velocità. Imboccata la SS36 in direzione Milano, giunti all'altezza dell'uscita della frazione Fornaci di Briosco, la Bmw ha speronato la fiancata destra della Subaru dell'Arma che, imperterrita, ha continuato l'inseguimento.
I fuggiaschi vistisi nuovamente affiancati, con i militari che erano nuovamente a loro ridosso, hanno nuovamente speronato, questa volta con maggiore violenza, il mezzo militare.
I due malviventi non avevano fatto però i conti con gli airbag della Bmw che si sono attivati costringendoli a interrompere la marcia mentre comunque il mezzo militare aveva in ogni caso bloccato loro la strada.
A questo punto il conducente, un 21enne marocchino incensurato, nonostante la fuga a piedi, è stato inseguito - anche attraversando lo spartitraffico della superstrada - bloccato e tratto in arresto per resistenza. Il passeggero è riuscito invece ad allontanarsi all'interno della fitta vegetazione a bordo strada.

La SS36 è rimasta chiusa fino alla completa rimozione dei veicoli dalla carreggiata, avvenuta dopo le 13, a poco meno di un'ora dall'evento. Sul posto erano presenti i carabinieri di Seregno, Besana e Giussano, oltre alle squadre di Anas e una pattuglia della Polstrada di Monza che si è occupata degli accertamenti di rito.
Inevitabili i disagi al traffico, con incolonnamenti registratisi sino al confine con Nibionno, peraltro nell'ora della pausa pranzo dove la presenza dei veicoli sull'arteria è ancora più intensa.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco