• Sei il visitatore n° 360.974.144
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 11 giugno 2022 alle 10:46

Molteno: 4 eventi di musica e arte con la banda e la presentazione delle associazioni

Un appuntamento al mese di musica e arte che coinvolgerà tre comuni. Il corpo bandistico Santa Cecilia di Molteno ha presentato, nella conferenza stampa nella sala consiliare di Molteno, un programma estivo che si svilupperà tre comuni (Garbagnate Monastero, Molteno e Sirone) e coinvolgerà le associazioni.
L'iniziativa è stata resa possibile grazie al contributo del fondo sostegno Arti dal vivo (promosso da Acel Energie, Fondazione Comunitaria del lecchese e Lario Reti Holding), della comunità pastorale dei santi Martino e Benedetto e delle attività produttive del territorio.



Da sinistra Angelo Rigamonti, il parroco don Massimo Santambrogio, il presidente Acel Energie Giuseppe Borgonovo e il sindaco Giuseppe Chiarella

"Dopo il periodo della pandemia, cerchiamo di operare per dare serenità ai nostri concittadini - ha spiegato Angelo Rigamonti del corpo musicale - Il progetto tiene conto del corpo musicale nato in seno alla parrocchia San Giorgio ma è stato esteso alla comunità con quattro eventi musicali di diverso tipo a cui si affiancherà la presentazione di un'associazione di volontariato. Abbiamo voluto unire la musica, che dà gioia, per fare in modo che nel volontariato ci sia sempre più adesione perché stando insieme si può far del bene alla comunità". Il progetto prevede anche la visita alle chiese di San Nazario e Celso a Garbagnate e San Giorgio. 



"È bello essere qui di nuovo insieme" ha esordito Giuseppe Borgonovo, presidente di Acel Energie, intervenuto anche a nome di Maria Grazia Nasazzi (fondazione comunitaria del lecchese) e Lelio Cavallier (Lario Reti Holding). "I tre enti hanno deciso di fare sistema per costituire un fondo che avesse lo scopo di sostenere le arti dal vivo: musica, danza e teatro. Lo abbiamo fatto perché abbiamo avuto la percezione che la gente voleva tornare a vivere. Dopo tre anni di cattività è esplosa la voglia di vivere e abbiamo predisposto un'iniziativa perché si possano intercettare fondi che mettiamo a disposizione. Queste iniziative sono belle perché siamo invitati non solo a fare musica, ma a farlo insieme. Attraverso queste iniziative, si deve tornare a fare comunità. Ne abbiamo smarrito il senso: viviamo in un individualismo esasperato che ci porta alla diffidenza nei confronti dell'altro. Abbiamo bisogno di tornare a stare insieme perché solo così possiamo avere l'occasione per fare comunità". Il presidente ha poi aggiunto un ringraziamento ai comuni e alla parrocchia: "È bello sapere che c'è una completa sintesi tra comunità civile e religiosa: l'apporto offerto dai comuni è estremamente prezioso in quanto condividono la paternità di questa bella iniziativa". 



I giovani della Junior Band

Per il sindaco di Molteno Giuseppe Chiarella è sempre più importante condividere le proposte con i paesi vicini che sono parte della medesima pastorale: "I tre comuni devono collaborare: non dobbiamo pensare di fare opere o iniziative autonome, senza pensare al confinante. Le associazioni, anima del territorio, il comune, la parrocchia e i tre enti lavorano per un obiettivo comune: migliorare la qualità, la condizione dell'uomo. Ben vengano queste iniziative che ci portano a collaborare insieme e che servono anche a forzare i comuni a collaborare insieme".
Alcuni rappresentanti delle associazioni, Luciana Dottori per "raccontiamo l'adozione" e il presidente dei volontari San Martino Stefano Caldirola, hanno presentato le loro attività: il primo sodalizio si occupa di dare sostegno alle famiglie alle prese con un figlio adottivo ma anche a tutte le coppie interessate a intraprendere un percorso di adozione; la seconda invece si occupa del trasporto degli ammalati verso strutture ospedaliere e, dopo la defezione di alcuni volontari a causa della pandemia, è alla ricerca di giovani studenti che possano mettersi a disposizione della comunità.



Il calendario di appuntamenti della rassegna si aprirà sabato 18 giugno: alle 20.30, nel parco di villa Rosa a Molteno, si terrà il concerto del corpo musicale intervallato dalla presentazione dell'associazione "raccontiamo l'adozione" e dei volontari della protezione civile. Domenica 24 luglio sarà l'occasione per la visita guidata alla chiesa dei Santi Nazzaro e Celso a Garbagnate Monastero. Seguirà, alle 17 in piazza Butti, il concerto del complesso di fiati Spirabilia, introdotto dalla presentazione dei volontari dell'associazione San Martino.
Domenica 28 agosto è prevista la possibilità di visitare gli affreschi della chiesa di San Giorgio. Alle 17.30 nel teatro all'aperto del parco di Villa Rosa, dopo la presentazione dell'associazione "amici di Molteno", ci sarà il concerto del complesso "Five cent brass".
La rassegna chiuderà domenica 4 settembre nello spazio antistante la scuola di Sirone: appuntamento alle 17.30 con la musica di un complesso jazz e la presentazione delle associazioni La goccia e Green Boys Squad.
M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco