• Sei il visitatore n° 332.171.619
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 18 giugno 2022 alle 13:26

Il Greppi...si colora. 19 studenti coinvolti in un progetto di Street Art con il Rotary Club

La Street Art è approdata all'istituto superiore Alessandro Greppi di Monticello e ne ha rinnovato completamente il volto grazie all'iniziativa promossa dal Rotary Club Merate. Diciannove studenti sono stati guidati nella progettazione e nella realizzazione pratica di un'opera dalla prof.ssa di storia dell'arte Maria Concetta Torre e da un'artista di fama internazionale: Etnik (alias Alessandro Battisti).

Il progetto - arrivato alla sua seconda edizione dopo il grandissimo successo ottenuto al liceo "M.G.Agnesi" e all'Istituto tecnico statale "F. Viganò" di Merate - nasce dall'idea di introdurre una forma d'arte partecipata. Il compito dell'artista è aiutare i ragazzi ad esprimere le proprie idee e di fornire loro gli strumenti per metterle in pratica.

"La partecipazione dei ragazzi è il segnale che questo progetto è vincente - spiega l'ideatore e socio del Rotary Club Merate Massimo Gianquitto - e che l'arte è un'esperienza trasformativa. Il loro coinvolgimento è il più bel successo per chi, come noi, vuole fornire delle opportunità ai ragazzi perché esprimano la loro creatività e non si spengano, specialmente dopo i tristi anni della pandemia".
I ragazzi sono riusciti a trasformare una vecchia parete grigia in un'opera che celebra la "conoscenza". Loro si sono occupati di dipingere la parte inferiore, mentre Etnik ha dipinto la parte superiore per motivi di sicurezza.

La prof.ssa Torre descrive molto bene il significato complessivo dell'opera: "Un Apollo, dio greco della conoscenza e delle arti, si staglia al centro di una composizione articolata come un'alba su un mondo fatto di razionalità (cervello) e amore (cuore), incoronato dall'alloro, pianta sacra al dio e notoriamente indice di sapienza. A destra troviamo riferimenti mitologici all'aquila di Giove, portatrice di vittoria e prosperità, e a Prometeo, con la fiamma della conoscenza sottratta agli dèi per gli uomini; infine, i libri, classico riferimento allo studio, impilati come un solido pilastro sul quale si fonda la scuola. La villa storica fa capolino a sinistra, legata ad un frammento di tempio greco, creando un parallelismo ancora più evidente tra la cultura attuale e quella antica delle nostre origini. Tale riferimento è ribadito ed ampliato globalmente dal collage che in alto capeggia l'intero murale, dove troviamo templi famosi, provenienti da ogni angolo del mondo, uniti in un'unica anima colorata. Altre simbologie in alto si riferiscono ad ambiti e propositi salienti dei nostri tempi, come il DNA, in alto a destra, riferimento alla natura umana e al progresso scientifico, con accanto forme geometriche che ricordano molecole chimiche; in alto a sinistra il noto simbolo del riciclaggio, importante prerogativa per un futuro sostenibile per il nostro pianeta, su uno sfondo siderale da sogno, ad indicarne l'importante valore universale".

A legare insieme tutti gli elementi è proprio la parola "conoscenza", scritta in più lingue sui raggi di un sole che andrà ad illuminare il presente, auspicando un grande futuro a tutti gli studenti del Greppi.

Oltre al Rotary Club Merate, il progetto è stato finanziato dal Rotary Club Colli Briantei e dagli sponsor Maxi Sport Merate, concessionario di moto Supermotorace, l'internet provider Opiquad, la discoteca Tsunami Club e Perego Libri. Fondamentale è stato il contributo degli ex studenti e professori el Greppi attraverso una raccolta fondi.
"Grazie al crowdfunding su GoFundMe - ha dichiarato Daniele Bianchi, ex villagreppino e membro del Rotary - è stata recuperata una cifra significativa per coprire una parte di costi extra per la ristrutturazione del muro. L'iniziativa mi sta molto a cuore essendo un ex studente e ho partecipato all'organizzazione insieme a Federico Martinelli, che segue la parte di comunicazione e la pagina Instagram "progetto_art_is". Sono molto affezionato al Greppi e credo che l'opera possa rappresentare qualcosa di innovativo e di importante per tutti".

L'iniziativa è stata sostenuta anche dallo stesso Istituto Greppi, che ha creduto nel progetto fin dall'inizio, con il coinvolgimento in prima persona del dirigente scolastico Dario Crippa. L'iniziativa sarà presentata ufficialmente a settembre alla riapertura della scuola e si spera possa continuare coinvolgendo altri istituti della provincia.

Gli studenti del Greppi che hanno partecipato al progetto: Marco Viganò, Chiara Beldi, Angelica Karola Cacciola, Luka Dalic, Alessandro Mazzilli, Chiara Messina, Alessia Francesca Miranda Duranova, Nicole Villa, Davide Cogliati, Mattia Colombari, Frida Dones, Teresa Doniselli, Leonardo Boschi, Yassin Mouzone, Mattia Pansera, Alessia Villa, Clelia Alizzi, Erika Ribotto e Francesca Scuto.

S.B.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco