• Sei il visitatore n° 332.171.395
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 20 giugno 2022 alle 17:04

Maresso: ai fedeli l'invito a rivolgersi al Crocifisso per chiedere il dono della pioggia

''Si invitano i fedeli a pregare con devozione per chiedere il dono della pioggia''. E' questo il singolare appello lanciato in questi giorni dalla Parrocchia di Maresso di Missaglia, con cartelli che invitano ''nero su bianco'' a rivolgersi al Santissimo Crocifisso per superare in fretta questo periodo di siccità, così che le temperature bollenti diventino in fretta un lontano ricordo.

Trasportato in paese nel 1869 dalla basilica di Sant'Ambrogio di Milano, il Crocifisso - si sa - rappresenta un simbolo di devozione molto forte per i fedeli di Maresso, che non mancano di invocarlo ripetutamente, affidandosi alla sua carica spirituale per così dire magnetica. Ancora oggi, nonostante il passare degli anni, esso rappresenta un punto di riferimento importante per i devoti della comunità e dei paesi limitrofi, che gli attribuiscono varie "grazie" e lo riterrebbero in grado di influenzare persino le condizioni climatiche.
Solitamente la teca che lo custodisce, posizionata nella navata destra della chiesa dei SS Faustino e Giovita, viene aperta nei primi giorni di settembre, in occasione delle iniziative religiose proposte appunto dalla comunità pastorale missagliese, che culminano nella processione organizzata per le strade del paese. Tradizione quest'ultima, messa in discussione negli ultimi due anni dal Covid.
Da qualche giorno a questa parte tuttavia, la teca è stata eccezionalmente aperta. Il motivo? Rendere la sua presenza ancor più vicina a quella della comunità, che al Crocifisso si può rivolgere chiedendo - come dicevamo - il dono...della pioggia. Un ritorno alle origini: anni fa era consuetudine invocare il Signore o attaccarsi alla fede per chiedere qualche particolare grazia.

Soprattutto in un paese come Maresso che ha sempre fatto della cura dei campi e dell'allevamento del bestiame uno dei punti di forza della propria economia. Ancora oggi sono molte le attività presenti in frazione che, come il resto del settore, stanno soffrendo la siccità e queste elevatissime temperature.
E così dalla parrocchia è stato rivolto ai fedeli questo invito, messo ''nero su bianco'' su alcuni cartelli posizionati all'interno e all'esterno dell'edificio religioso: pregare con devozione il Crocifisso per chiedere al Signore il dono della pioggia, attesa davvero come dono preziosissimo.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco