• Sei il visitatore n° 339.288.667
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 11 luglio 2022 alle 15:21

Casatenovo: il sindacato avvia la contrattazione sociale con il Comune

Presso il Comune di Casatenovo si è svolto un incontro nell'ambito della Contrattazione Sociale Territoriale - il confronto tra Cgil Cisl Uil Confederali e dei Pensionati con le amministrazioni locali - finalizzato alla promozione delle condizioni di vita dei cittadini-lavoratori, pensionati, disoccupati.
A questo proposito le Organizzazioni Sindacali hanno predisposto per il biennio 2022/2023 una Piattaforma contenente le posizioni e le rivendicazioni in merito a diversi temi sociali, economici e sanitari, e sulla base di questa hanno selezionato questioni specifiche da sottoporre ai rappresentanti dell'amministrazione comunale di Casatenovo.

Le sigle sindacali durante l'incontro a Casatenovo

Ecco di seguito i seguito i risultati raggiunti e gli impegni assunti dall'amministrazione comunale, secondo quanto riferiscono i sindacati:

- valutare la questione della progressività fiscale dell'addizionale comunale IRPEF, in direzione di un'aliquota differenziata per scaglioni di reddito con soglia di esenzione a 15mila euro, mentre al momento si ha un'aliquota unica dello 0,7% e una soglia di esenzione a 10mila euro;
- divulgare alla cittadinanza la possibilità di uno sconto del 25% sull'IMU per i proprietari che stipulino un affitto a canone concordato;
- approfondire la possibilità di stipulare un Patto antievasione con l'Agenzia delle Entrate per contrastare l'evasione delle imposte statali, un accordo che garantirebbe al Comune di mantenere il 100% delle somme eventualmente riscosse;
- comunicare alla Commissione comunale attualmente impegnata nella revisione del Regolamento ISEE per i servizi a domanda individuale, la richiesta sindacale di introdurre un sistema di tariffazione lineare al posto di quello a scaglioni;
- approfondire il tema della promozione di micronidi/nidi famiglia come strumento per ampliare l'offerta di servizi dedicati alla fascia 0-6 anni, considerate la gratuità di questo servizio per le casse comunali e le ricadute positive in termini occupazionali;
- fissare un nuovo incontro dedicato ai servizi di tutela di anziani e fragili, in parte gestiti dal Comune e in parte in capo a Retesalute

Le organizzazioni sindacali esprimono un giudizio complessivamente positivo dell'incontro. I rappresentanti del Comune - a loro dire - hanno fornito spiegazioni esaustive alle domande che sono state poste loro, e si sono dimostrati interessati e disponibili a valutare le proposte ricevute.

Dal canto suo, il sindacato terrà monitorata la situazione per verificare l'assolvimento degli impegni presi dall'amministrazione.

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco