• Sei il visitatore n° 352.713.593
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 18 luglio 2022 alle 14:50

Bulciago: grande successo per la festa dei Morti dell’Avello

''Vi auguro un buon giro e vi aspetto qui per il pranzo''. Con queste parole Paolo Corti ha salutato il corteo di auto e moto d'epoca organizzato domenica 17 luglio da Cassago chiama Chernobyl con l'obbiettivo di raccogliere fondi da destinare al popolo ucraino colpito dalla guerra.

Alcune immagini di questi giorni di festa a Bulciaghetto

L'iniziativa dell'associazione di Armando Crippa, impegnata da anni nel sostenere gli abitanti della regione di Chernihiv, circa 150 km a nord di Kiev, è stata uno degli eventi cardine della penultima giornata della Festa dei Morti dell'Avello, organizzata a Bulciaghetto presso l'omonimo santuario. Nonostante il caldo rovente, sotto gli alberi che circondano il luogo di culto si era radunato un buon numero di persone. La soddisfazione dei volontari in maglia verde chiaro era evidente.

 

''Questa festa, giunta alla sua quinta edizione, è parecchio sentita dalla nostra comunità. Sapevamo che ci sarebbe stata una partecipazione importante. Devo dire però che, fino a questo momento, la risposta dei cittadini di Bulciago e dei comuni limitrofi è andata oltre le più rosee aspettative'' ha sottolineato Paolo Corti, uno dei responsabili dell'organizzazione.

La manifestazione si chiuderà definitivamente nella serata di lunedì: alle 19 apertura della cucina, alle 20 palestra d'arrampicata, poi santa messa, alle 21.30 estrazione dei premi della lotteria e infine il concerto dei Noxout. In questa rovente domenica mattina, i più felici di tutti, ancor più dei volontari, erano i bambini, tra lo scivolo gonfiabile e i palloncini modellati da due simpatiche signore.

La maggior parte dei più grandi, invece, aveva preso posizione in previsione della messa che sarebbe iniziata a momenti. Solo gli addetti alle cucine proseguivano il loro lavoro con impegno ed entusiasmo.

''Il conflitto è scoppiato proprio nei giorni in cui avevamo avviato l'organizzazione della festa. Non potevamo rimanere estranei e quindi abbiamo deciso di devolvere parte del ricavato a favore dell'Ucraina. Nei prossimi giorni definiremo insieme, in collaborazione con Cassago chiama Chernobyl, il progetto che andremo a sostenere'' ha proseguito il signor Corti. ''Il resto dei soldi, invece, verrà utilizzato per finanziare il primo lotto dei lavori di ristrutturazione della chiesa parrocchiale. Questo era il nostro piano iniziale perché crediamo che, dopo aver completato il restauro di questo santuario, sia necessario iniziare a prendersi cura della nostra chiesa''.

 

Alle 11 in punto è iniziata la celebrazione. ''Dio ci chiede di portare questo amore nella nostra vita, nelle nostre relazioni, nelle persone che incontriamo. Chiediamo al signore, per intercessione di Maria, di mettere il nostro cuore nelle sue mani per essere suoi testimoni'' ha sostenuto il giovane don Simone Tremolada, appena ordinato sacerdote e assegnato alla comunità pastorale di Barzago, Bevera e Bulciago retta da don Giovanni Colombo.

Don Simone Tremolada

Con la loro passione, i volontari che hanno organizzato ed animato la Festa dei Morti dell'Avello hanno senza dubbio portato amore e sorrisi nella loro amata frazione.
Andrea Besati
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco