• Sei il visitatore n° 339.330.741
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 03 agosto 2022 alle 16:51

Colle B.za: i boschi del San Genesio si arricchiscono di opere d’arte

Quattro opere d'arte sono andate ad arricchire i boschi del Monte di Brianza, fra l'abitato di Cagliano e i sentieri che portano al San Genesio.

Il sindaco Tiziana Galbusera fra Alex Fumagalli e Sergio Crippa

La presentazione di queste opere d'arte, con un'inaugurazione formale, è avvenuta la scorsa settimana. Si tratta di tre sculture di pietra e un affresco. Le sculture sono state realizzate dall'artista Sergio Crippa di Monticello Brianza, comune in cui ha anche uno spazio espositivo dove espone le proprie creazioni. Artigiano, pittore, scultore e artista, Crippa da diversi anni è conosciuto per le proprie opere d'arte, grazie alle quali ha ottenuto anche dei riconoscimenti. L'artista ha donato al comune di Colle Brianza tre sculture. La peculiarità di queste opere è la loro realizzazione avvenuta direttamente nei boschi del Monte di Brianza, sfruttando alcune pietre presenti nel territorio. Tutte ubicate lungo il sentiero che sale verso il monte San Genesio, le tre opere d'arte raffigurano tre soggetti differenti e, proprio perché realizzate su pietre già presenti, sono incastonate nel terreno.

Una prima ritrae Papa Giovanni XXIII, seguita da una seconda scultura che raffigura un Cristo sofferente per terminare con una terza scultura che rappresenta una principessa cinese. Crippa ha realizzato queste opere dopo essere rimasto positivamente colpito dalla particolarità dei boschi del Monte di Brianza e dal paesaggio circostante. La sua scelta è stata quindi quella di lasciare un segno come artista, in un ambienta che conosce fin da giovanissimo.

Una quarta opera è stata invece realizzata dall'artista Alex Fumagalli. Particolarmente conosciuto per la sua attività pittorica che lo ha portato ad esporre in diverse regioni d'Italia, Fumagalli ha realizzato un'opera in località Cagliano. Presso il lavatoio dal quale sgorgano acque sorgive locali, poco prima della svolta per imboccare la strada che sale al San Genesio, Fumagalli ha creato un affresco. Un'opera di ampie dimensioni che ritrae il santuario della Madonna del Sasso situato a breve distanza dal lavatoio stesso. A caratterizzare l'opera di Fumagalli è la tecnica che lo contraddistingue, ovvero un ricorso a colori caldi, accesi e forti che rendono i suoi quadri e i suoi affreschi di forte impatto visivo.

Tutte e quattro le opere sono state inaugurate alla presenza del sindaco di Colle Brianza Tiziana Galbusera che ha ringraziato i due artisti. Oltre al sindaco, alla cerimonia, erano presenti anche i ragazzi e le ragazze del centro estivo. Ognuno di loro ha avuto l'opportunità di parlare e confrontarsi con i due artisti, discutendo il significato delle opere e dei soggetti ritratti.
''I ragazzi hanno avuto la possibilità di incontrare due grandi artisti dei nostri territori e sentire che è possibile seguire e realizzare i propri sogni" ha spiegato il primo cittadino Galbusera che ha aggiunto: "scolpire nel sasso non è cosa semplice, ma immaginazione, fantasia e la magia della natura insieme a impegno e determinazione, senza mai mollare, sono la ricetta giusta per fare grandi opere". Il sindaco ha anche commentato l'impatto che i colori dell'affresco di Fumagalli ha avuto sui giovani ragazzi: "hanno anche imparato che sono i colori a riempire la vita, ognuno con un emozione, ha sensazione ed è bello e importante lasciarli uscire ogni tanto, lasciarsi guidare dai colori e dipingere!".

Ringraziando Crippa e Fumagalli Galbusera ha spiegato l'importanza delle opere ricevute in donazione. "Sono ancora più preziose perché valorizzano il nostro paese, i nostri luoghi e sono vicine al nostro vissuto" ha commentato il sindaco precisando "danno vita ai nostri sentieri e alla nostra storia, oltre al fatto che permettono ai giovani di apprezzare il paese e di imparare a lasciarsi ispirare dai luoghi in cui viviamo".

I due artisti Sergio Crippa e Alex Fumagalli hanno invece ringraziato il signor Ettore De Cani - già consigliere comunale di Colle Brianza - per averli aiutati, sostenuti e incoraggiati a realizzare le quattro opere.

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco