• Sei il visitatore n° 345.275.184
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 16 agosto 2022 alle 09:22

Barzanò: il progetto di sostegno agli anziani a cura di Auser riproposto dal 12 settembre

Si chiama ''Insieme, per ricominciare e abbattere i muri della solitudine'' il progetto portato avanti da Auser presso la sala civica dedicata a Monsignor Colli, a Barzanò. Da aprile a giugno di quest'anno, ogni lunedì pomeriggio, le volontarie dell'associazione hanno incontrato una dozzina di anziani del territorio, cercando di riabituarli a vivere momenti di aggregazione. 



''L'obiettivo era proprio quello di stare insieme, perchè dopo il Covid è calato in molte persone che già si trovavano ai margini della collettività, il desiderio di incontrare l'altro'' ci ha detto Gabriella Fantoni, presidente di Auser Brianza Casatese. ''Abbiamo cercato di creare un'atmosfera accogliente, momenti molto semplici nei quali però gli anziani potessero sentirsi sereni''.
L'adesione a questa proposta è stata discreta, del resto non ci si aspettava numeri altissimi: ad ogni incontro erano sempre presenti una decina di persone, perlopiù donne e con almeno 80 anni di età.
''In alcuni incontri ci siamo concentrati sulla percezione sensoriale, in altri due nostre volontarie, ex infermiere, hanno presentato temi rivolti alla salute'' ha proseguito Fantoni. ''Non sono però mancati momenti più culturali, condividendo poesie o racconti che potessero incontrare l'interesse dei nostri anziani. Insomma, una proposta che abbiamo cercato di variare il più possibile''.
Un bilancio dunque positivo per il progetto, che sarà nuovamente proposto a partire dal 12 settembre e sino alla fine del 2022. L'amministrazione comunale di Barzanò ha infatti confermato il patrocinio ad Auser così come la disponibilità della sala civica che ogni lunedì, dalle ore 15 alle 17, continuerà ad ospitare gli anziani.



La sala civica di Barzanò in un'immagine d'archivio

''La prima fase dell'iniziativa è stata sperimentale: ora stiamo lavorando ad un programma di massima da proporre a partire da settembre. Desideriamo che i partecipanti esprimano loro stessi e che gli incontri suscitino interesse. Cercheremo anche di pubblicizzarli meglio, facendo rete con le associazioni locali, ad esempio i Pensionati e Mano Amica'' ha concluso Fantoni, da tempo alla guida di Auser Casatese che ad oggi ha sede nel locale di Via Sirtori condiviso con Arci. Lì si svolge il progetto della telefonia sociale, una proposta storica affidata alle volontarie con lo scopo di essere punto di riferimento per gli anziani, per non abbandonarli alla solitudine.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco