• Sei il visitatore n° 346.135.591
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 03 settembre 2022 alle 16:49

Accadeva 30 anni fa/83 luglio 1992: Casatenovo, va in crisi la Giunta Dc-Psi. Alla piscina di Barzanò record di presenze

Automobilisti imbufaliti, in due giorni 120 multe per divieto di transito a Casatenovo. Ma anche automobilisti indisciplinati: ci sono i lavori di sistemazione dell'acquedotto per cui il comandante Mario Modica aveva provveduto a installare i cartelli di divieto di transito lungo la SP 51 nel tratto centrale di Casatenovo. Ma moltissimi conducenti, soprattutto di furgoni e camioncini si avventurano lo stesso non volendo percorrere un lungo tratto alternativo. Così, dopo gli avvertimenti del caso sono scattate le sanzioni. E ora un folto gruppo di multati minaccia di marciare sul Municipio per ottenere lo stralcio dell'ammenda.

Traffico nel centro di Casatenovo

La "responsabilità" al centro della manifestazione lunga quattro giorni organizzata dall'assessorato ai servizi sociali di Barzago. "InTENDiamoci ‘92" alla sua seconda edizione ottiene un grande successo di pubblico grazie a numerosi eventi sportivi, culturali e musicali con tanto di gara canora a cornice degli incontri sul tema specifico del rapporto genitori-figli e del vivere in una comunità.

Immagini dell'evento di Barzago

Era già successo a settembre 1991 quando gli autisti delle ambulanze del servizio di emergenza avevano protestato duramente per le condizioni dei mezzi, poco manutenuti e ormai avanti con gli anni. Nessun particolare stupore quando il 9 luglio sul luogo di un sinistro auto-moto, col ferito sdraiato sull'asfalto anziché la lettiga arriva una utilitaria dalla quale scendono due infermieri con tutta l'attrezzatura per accertare le condizioni del ragazzo, fortunatamente non preoccupanti. Il mezzi si era fermato tra Cernusco e Montevecchia, all'altezza della svolta per Pertevano. E da lì non aveva più deciso di muoversi. Così i soccorritori hanno dovuto prelevare l'attrezzatura e fermare la prima auto di passaggio per raggiungere Missaglia in via Belzoino 6, il punto in cui il Garelli del giovane ha impattato l'auto guidata da una 23enne, anche lei, come il ragazzo, residente a Missaglia.

Luglio 1992, almeno nella sua prima parte, è assai piovoso. Forti piogge scrosciano quasi ogni giorno. Al Seleggio di Missaglia una frana si stacca dalla collinetta e si abbatte su una macchina in sosta. La Fiat Tipo è stata quasi sotterrata dalla massa di fango.

Sull'aviosuperficie di Missaglia, già oggetto di scontri durissimi tra Amministrazione comunale e comitato residenti si era inserito anche Eugenio Mascheroni, sindaco di Montevecchia e presidente del Consorzio parco del Curone sostenendo che la presenza degli aerei a ridosso dei confini del parco fosse dannosa. A Gabriele Castagna, sindaco di Missaglia era giunta la lettera dei consiglieri del parco unanimi nel criticare l'aviosuperficie di cascina Caparra. Ma secondo Castagna anche il Ministero dei Trasporti aveva avallato il campo volo, autorizzato dal comune di Missaglia.

Da sinistra Gabriele Castagna, Romeo Brambilla, Eugenio Mascheroni

La maggioranza di Casatenovo implode. Dopo le dichiarazioni del vice sindaco socialista Ildefonso Ghezzi di faticare troppo in Giunta con democristiani incapaci, la risposta del capogruppo Dc Vincenzo Villa è lapidaria: apriamo le trattative con altri gruppi per riformare una maggioranza. Non è un mistero che alcuni Dc preferivano l'alleanza col Pds piuttosto che con il Psi. La poltrona del sindaco Angelo Perego traballa anche per la poca fiducia che diversi consiglieri del suo partito ripongono in lui. A conferma arrivano le dimissioni dal gruppo scudocrociato di Fausto Casati, ex sindaco, presidente del Consorzio brianteo acqua potabile e già uomo di fiducia del compianto Giovanni Maldini. Casati resta in Aula ma come indipendente. Ghezzi resta pure lui ma con un sostegno tiepido anche da parte dei colleghi socialisti. La crisi ferma i lavori. Nella seconda seduta di luglio con all'ordine del giorno importanti variazioni di bilancio e il piano Gnocchi, una grossa lottizzazione edilizia si forma una sorta di alleanza tra casati, il Pds, il Psi, il Pri e i Verdi. Tutti decisi a invalidare la seduta.

Fausto Casati (a sinistra) e il sindaco Angelo Perego

Ma non c'è pace da nessuna parte a Casatenovo. I Verdi Colombo e Dessi attaccano l'assessore ai lavori pubblici Dante Caroi sulle pessime condizioni in cui versa l'acquedotto comunale. E l'assessore è costretto a confermare: il 50% dell'acqua viene dispersa in rete. Non ci sono stati investimenti negli anni precedenti; l'attenzione si è concentrata sulla realizzazione del grande acquedotto Brianteo. Un'opera voluta da Giovanni Maldini con l'appoggio del meratese Luigi Zappa che oggi soddisfa la sete di 64 comuni del lecchese e comasco di confine.

I ''verdi'' casatesi Dessi e Colombo

Bevera vince la decima edizione del Palio di Rioni di Castello Brianza, organizzato dalla Polisportiva Castello in collaborazione con I Giovani e Sport. Il rione si è aggiudicato il palio con 74,5 punti staccando di pochissimo Cologna con 72 punti poi Boffalora, Caraverio, brianzola e Villaggio.

I vincitori del palio di Castello Brianza

Ben 2.375 presenze nella sola giornata di domenica 19 luglio. E' il nuovo record fatto segnare dalla piscina di Barzanò, che straccia quello dell'estate precedente di 1.978. Qualcosa come quattrocento biglietti staccati in più in una sola volta. Un risultato straordinario che peraltro trova conferma anche nei giorni feriali con 700-800 presenze da lunedì a giovedì, che poi aumentano il venerdì e sabato con la punta massima la domenica. Molto soddisfatto Giuseppe Aldeghi sindaco di Barzanò. Che lamenta solo la non collaborazione di Monticello cui era stato chiesto un pezzetto di terra da destinare a area relax per la clientela. Alla risposta negativa Aldeghi ha subito replicato con un'alzata di spalle: abbiamo un terreno di proprietà di cinquemila metri quadrati, confinante, attrezzeremo quello con alberature di alto fusto e arredi urbani per la comodità dei nostri visitatori.

Giuseppe Aldeghi

Nel corso di una delle numerose operazioni antidroga messe in campo dal comandante della polizia locale di Casatenovo, Mario Modica, gli agenti su auto civile sorprendono tre giovani nei pressi dell'istituto professionale Pessina, vicino al cimitero, intenti a scambiarsi sostanze stupefacenti. Fermati e identificati i ragazzi sono stati segnalati alla Prefettura come tossicomani.

Grande spettacolo al tradizionale "Cocomero meeting" di Barzanò, la lunga manifestazione sportiva conclusasi domenica 26 luglio. Spettacolare la gara di calcetto-splash tra tanti goals, risate e. . .scivoloni sul fondo bagnato e insaponato del piccolo "stadio" barzanese.

../continua

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco