• Sei il visitatore n° 352.369.900
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 08 settembre 2022 alle 18:28

Casatenovo: tutto pronto all'istituto comprensivo per l'avvio dell'anno scolastico. Tra le novità il prof.Izzi, preside reggente

''Le sensazioni di questi giorni sono positive. Ho trovato una scuola organizzata e pronta per una serena ripartenza''. Sono le parole del professor Renzo Izzi, neo dirigente dell'istituto comprensivo di Casatenovo. Un incarico temporaneo il suo (essendo già alla guida per il quarto anno consecutivo dell'istituto professionale Graziella Fumagalli) e che, sulla carta perlomeno, si dovrebbe esaurire a fine febbraio, quando scadrà - salvo proroghe - il periodo di reggenza. Se il titolare della sede resta infatti il professor Ettore Melchionna, in questi mesi sarà il collega originario di Formia a traghettare il comprensivo, che comprende come noto sei plessi fra scuola dell'infanzia, primaria e medie.

Il dirigente scolastico professor Renzo Izzi

''Essere dirigente di tutte le scuole del paese richiederà impegno, ma al tempo stesso posso anche considerare questo ruolo un vantaggio dal punto di vista logistico. Cercherò di essere il più presente possibile, monitorando con attenzione tutti gli aspetti e le eventuali problematiche'' ci ha detto Izzi, che auspica l'avvio di ''un anno sereno dopo tre anni caratterizzati dalla pandemia, trascorsi a studiare e a mettere in campo le opportune misure di mitigazione. Per la prima volta a settembre potremo ripartire in maniera quasi normale''.
L'istituto comprensivo casatese tornerà a sperimentare momenti di interclasse, gite scolastiche e attività al di fuori dei plessi, ritrovando quella programmazione didattica in parte perduta per cause di forza maggiore.
Un auspicio condiviso anche da Gaetano Caldirola, assessore all'istruzione del Comune di Casatenovo, che ha voluto augurare innanzitutto ''buon lavoro'' al dirigente Izzi. ''La reggenza non è purtroppo un elemento positivo, ma siamo contenti che l'incarico sia stato affidato a lui: conosciamo la passione e la competenza che ha profuso in questi anni all'istituto Fumagalli e la stima che si è guadagnato. Seppur con un tempo limitato, di sicuro sarà molto presente anche qui'' ha detto l'amministratore, evidenziando come sia il primo anno di ripartenza vera e piena per alunni, insegnanti e collaboratori del comprensivo. ''Partiamo con maggior tranquillità, pur tenendo sempre alta l'attenzione al Covid. Indubbiamente rispetto al passato, i ragazzi potranno vivere un contesto di normalità. A luglio e ad agosto insieme alla scuola, abbiamo lavorato alla riapertura del nuovo anno scolastico che prenderà il via lunedì''.

Da sinistra l'assessore Gaetano Caldirola, Elisa Galbusera (primo collaboratore del dirigente),
il preside reggente Renzo Izzi e Luigi Capraro (referente delle scuole medie)

Confermati a questo proposito i servizi pre-scuola e i pomeriggi a scuola, che per la prima volta saranno proposti anche nel plesso della scuola primaria di Bracchi. E poi il servizio mensa e il trasporto scolastico, i cui numeri appaiono di anno in anno in calo, poichè sempre maggiori sono le famiglie che scelgono il piedibus, fiore all'occhiello per Casatenovo, con otto linee attivate verso le scuole primarie del capoluogo e delle frazioni. ''Prioritario è il tema dell'educativa scolastica, per rispondere alle necessità di tutti gli alunni. La didattica è un aspetto fondamentale, ma per la nostra amministrazione è indispensabile che i ragazzi lavorino in un contesto educativo e sociale sereno'' ha aggiunto l'assesore Caldirola, sottolineando un'altra novità, questa volta sul fronte tecnologico.
Grazie alle risorse PON, il comprensivo ha potuto acquistare trentatre nuovi monitor da 65 pollici, installati nelle classi delle medie e delle primarie (terze, quarte e quinte). Vanno a sostituire - come ha precisato il professor Luigi Capraro, secondo collaboratore del dirigente e risponsabile delle medie - le vecchie LIM, trasferite alla scuola dell'infanzia di Valaperta e alle altre paritarie presenti sul territorio di Casatenovo.

Il professor Capraro illustra i nuovi monitor acquistati dalla scuola

In programma poi, altri progetti come la realizzazione di orti didattici e il rifacimento della pavimentazione del cortile della scuola dell'infanzia di Valaperta, al quale sta lavorando l'ufficio tecnico del Comune. L'impegno maggiore ovviamente, riguarda la nuova scuola media che sorgerà nell'area in località Crotta esattamente di fronte all'attuale ingresso. In queste ultime settimane gli operai sono al lavoro, impegnati nell'attività di scavo del terreno. La speranza è che il cantiere possa procedere spedito, superando la situazione di impasse che aveva caratterizzato la prima fase.
Se l'anno scolastico prenderà ufficialmente il via lunedì 12 settembre, sabato mattina i genitori degli alunni di prima (delle medie e della scuola primaria) saranno accolti dagli insegnanti nei rispettivi plessi, come ha sottolineato Elisa Galbusera, primo collaboratore del dirigente. Sarà presente anche Guglielmina Colombo, storica dipendente comunale, che fornirà informazione sui servizi scolastici (mensa, trasporto etc) oltre ai referenti delle linee piedibus.

Sullo sfondo il cantiere per la nuova scuola media, visto dall'attuale plesso

''Ho trovato competenza e professionalità nel personale scolastico e nei miei collaboratori. Possiamo peraltro contare su un incarico già quasi al completo'' ha concluso il dirigente Izzi, sicuro che grazie alla collaborazione di tutti si potranno ottenere importanti risultati.
Insomma, un anno scolastico che si preannuncia ricco di novità per il comprensivo casatese: nella speranza che l'incubo Covid possa essere archiviato.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco