• Sei il visitatore n° 345.569.278
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 22 settembre 2022 alle 08:08

Garbagnate: la tettoia al centro polifunzionale verrà concessa ad associazioni e privati

Lo spazio coperto polifunzionale di viale Brianza a Garbagnate Monastero, a partire da ottobre, verrà messo a disposizione della comunità da parte dell'amministrazione comunale, sia per associazioni che per privati cittadini. Si tratta della tettoia situata accanto alla baita degli alpini, la cui realizzazione era stata avviata dall'amministrazione precedente e poi conclusa, pur con perplessità, dall'attuale gruppo di maggioranza.

La maggioranza l'altra sera in consiglio

"A seguito del Covid, dal 2022 non sapevamo se in estate si potevano fare feste. In questo periodo ci sono state richieste di utilizzo: abbiamo fatto manifestazioni e ora ci sembrava doveroso intervenire con una regolamentazione visto che tutte le strutture devono avere regolamentazione - ha spiegato il sindaco Mauro Colombo - La nostra volontà era di chiudere interamente lo spazio che abbiamo completato perché al nostro insediamento l'opera era già avviata. Ad oggi le risorse non ce lo permettono: stiamo cercando sponsor. Se nel tempo qualche associazione sul territorio, avrà intenzione di usarla come struttura polifunzionale, l'amministrazione è aperta a qualsiasi soluzione".
Il nuovo regolamento, composto da sette articoli, ne permetterà l'utilizzo per le prossime manifestazioni. "Lo spazio può essere usato da associazioni iscritte all'albo comunale, gruppi o persone singole con finalità di interesse pubblico: eventuali deroghe potranno essere concesse previo pagamento del canone" prevede il dispositivo.
L'accesso alla struttura è consentito per un massimo di 60 persone. Solo agli organizzatori dell'evento viene concesso l'utilizzo dei bagni della baita alpini; gli altri partecipanti avranno accesso al bagno chimico presente nel parco degli Aceri, posto sull'altro lato della strada.
Viene raccomandata la cura sulla pavimentazione e degli strumenti, mentre per l'utilizzo della corrente e dello spazio barbecue si dovrà fare apposita richiesta all'amministrazione. Al termine dell'utilizzo dello spazio, dovranno essere fatte le pulizie necessarie per renderlo nuovamente agibile: l'ufficio economato del comune, che ha la facoltà di concedere lo spazio, potrà richiedere anche una cauzione a copertura della mancata consegna secondo i canoni di pulizia richiesti.
Lo spazio può essere richiesto per scopo sociale, sportivo, ma anche per l'organizzazione di eventi di carattere privato comprese le feste per famiglie. Per aderire, occorre compilare l'apposito modulo, che deve essere presentato dieci giorni prima della data dell'iniziativa e deve contenere l'indicazione della persona che si assume la responsabilità di eventuali danni a struttura o attrezzatura. L'autorizzazione viene concessa dopo aver verificato la corrispondenza dell'uso: la revoca può avvenire per ordine pubblico o sicurezza, per riunioni urgenti di organi comunali o riunioni pubbliche di interesse collettivo o per il mancato pagamento del canone. La revoca viene comunicata a mezzo postale, fax o posta elettronica.
Il canone di utilizzo viene stabilito dalla giunta ed è compreso di Iva: è facoltà del comune adottare concessioni o un canone ridotto ad aziende o società che ne fanno uso per almeno dieci giorni l'anno. Sono escluse dal pagamento del canone le amministrazioni pubbliche e associazioni che richiedono attività di interesse pubblico e per autorizzazioni concesse con patrocinio del comune.
M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco