• Sei il visitatore n° 345.267.388
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 23 settembre 2022 alle 15:14

Bosisio: studenti del Politecnico in visita ai laboratori del Medea

Sessanta studenti del corso in Design del Prodotto Industriale della scuola del design del Politecnico di Milano il 23 settembre hanno fatto visita ai laboratori del Medea di Bosisio Parini.
Promotore dell'iniziativa è il professor Giuseppe Andreoni, ordinario presso il dipartimento di Design del Politecnico di Milano e recentemente nominato coordinatore dell'area di ricerca dell'IRCCS Medea "Innovazioni tecnologiche in riabilitazione, salute mentale e fattori umani".

In questa occasione il direttore scientifico del Medea dottoressa Maria Teresa Bassi e il responsabile del polo di Bosisio Parini ingegner Ivan Snider, hanno accolto gli studenti che sono stati successivamente guidati in un tour nei reparti di degenza e nei laboratori di ricerca dell'istituto: in particolare il laboratorio di riabilitazione hi-tech Astrolab e il centro ausili.
''Siamo felici di accogliere il professor Andreoni nel nostro Istituto Scientifico'' sottolinea la dottoressa Bassi. ''Le sue competenze e i suoi interessi professionali senz'altro contribuiranno all'individuazione di nuovi ambiti di sviluppo e crescita dell'attività di ricerca sulle tecnologie innovative dedicate alla riabilitazione, un settore strategico per il nostro IRCCS''.

Co-fondatore di tre startup del Politecnico di Milano, il professor Andreoni ha sviluppato negli anni ampie competenze multidisciplinari integrate nella sua attività didattica e scientifica: design, tecnologie biomediche, ergonomia, digital human modeling e studio dell'interazione fisica tra uomo, sistema e ambiente.

''Insieme con il Medea potremo sfruttare la sinergia tra design e tecnologia in soluzioni innovative per la salute e il benessere del bambino - spiega il professore - avendo sempre come obiettivo la qualità delle cure e del prendersi cura e senza dimenticare la famiglia e il contesto di vita. Oggi iniziamo un primo momento di collaborazione didattico-scientifica con l'obiettivo di sviluppare un percorso di design for healthcare ove gli studenti possano portare nuove idee per migliorare la qualità della cura e della vita in ospedale e a casa''.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco