• Sei il visitatore n° 353.123.046
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 28 ottobre 2022 alle 18:21

Missaglia: 225mila € per coprire i maggiori costi di gas ed energia. Se ne parla in Aula

Ammontano a 225.842 euro le maggiori risorse che il Comune di Missaglia ha dovuto inserire a bilancio per coprire le spese per il riscaldamento e l'energia elettrica. E' stato l'assessore alla partita Luigi Magni ad annunciarlo nella serata di ieri durante la seduta di consiglio comunale nella quale si doveva - fra i vari punti all'ordine del giorno - approvare anche la quinta variazione al documento contabile di previsione relativo all'anno in corso.

Da sinistra il sindaco Paolo Redaelli, il segretario Valerio Esposito e gli assessori Diego Benfatto e Luigi Magni

Prima di cedere la parola al collega, il sindaco Paolo Redaelli ha spiegato di aver vagliato diversi accorgimenti per poter ridurre i consumi energetici, cercando di sensibilizzare anche scuole e associazioni sportive rispetto alla necessità di prestare attenzione allo spegnimento degli impianti durante le varie fasi di utilizzo degli immobili comunali.
Magni nel suo intervento ha precisato come in realtà le maggiori spese riguardino principalmente l'energia e meno il gas; nel 2022 Missaglia spenderà 790.574 euro, una cifra nettamente in crescita rispetto al passato. Basti pensare che nel 2019 il Comune aveva messo a bilancio una somma di poco superiore a 375mila euro.

Il sindaco Paolo Redaelli

L'amministrazione comunale tuttavia, non dovrà sostenere da solo questa spesa: 90mila euro sono stati ricavati dal cosiddetto ''fondone'' erogato dallo Stato per le conseguenze Covid. A questa cifra si aggiungono altri 60mila euro di contributi statali e 12mila euro messi a disposizione dal Comune, limando alcune spese precedentemente in programma.
Nella variazione al bilancio approvata ieri sera figuravano ulteriori spese per il sociale, ma anche per la progettazione per i loculi al cimitero di Lomaniga, per un intervento spondale al torrente Lavandaia in località Molinata e una modifica viabilistica finalizzata alla riapertura del pezzo di strada che collega Via Alpi a Via Leonardo da Vinci, sempre in frazione Lomaniga. Si provvederà poi a sistemare la rete delle acque chiare fra Via San Bartolomeo e Via dei Cacciatori a Contra.
Nel suo intervento il consigliere di minoranza Paolo Maggioni ha esortato il Comune ad investire maggiormente nelle energie rinnovabili, citando ad esempio l'efficienza dei pannelli solari o fotovoltaici. ''Non si è fatto nulla negli scorsi dieci anni...cosa aspettate?''.

Al microfono i consiglieri Bruno Crippa e Osvaldo Manzoni

A questo proposito il sindaco Redaelli ha garantito di essere già ''sul pezzo'' avendo effettuato alcuni incontri anche per approfondire il tema delle comunità energetiche.
La collega Marta Casiraghi ha invece indicato la necessità di redigere un piano di risparmio energetico, in maniera tale che il Comune - con le buone prassi - possa essere di esempio anche per i cittadini. Un intervento, il suo, che ha prodotto una dura critica da parte di Osvaldo Manzoni, consigliere di maggioranza, a parere del quale l'opposizione non presterebbe sufficiente attenzione alle parole del sindaco e degli amministratori, lanciandosi in una sorta di ''no a prescindere''. Affermazioni respinte al mittente dai membri del gruppo Centrodestra Unito che a più riprese hanno sottolineato il mancato invito alla cerimonia di consegna delle costituzioni, avvenuta due settimane fa al Monastero. A questo proposito il sindaco Redaelli si è voluto pubblicamente scusare per la dimenticanza.
Nel corso degli interventi, Marta Casiraghi ha anche chiesto conto agli esponenti di Più Missaglia, circa i finanziamenti aggiudicati tramite i bandi regionali o al Pnrr. Ottenute risorse per la palestra di Maresso, si attendono risposte anche per la struttura della scuola di Missaglia e per il progetto di restyling di Villa Cioja.

Il gruppo di minoranza Centrodestra Unito

All'astensione dell'opposizione si è contrapposto il voto favorevole della maggioranza rappresentata dall'ex sindaco Bruno Crippa. ''Cinque anni fa insieme ad altri dieci comuni abbiamo portato avanti una serie di interventi sull'efficientamento energetico grazie ai fondi europei. Se non fossimo andati in quella direzione, i costi per Missaglia sarebbero ulteriormente lievitati'' le parole del capogruppo.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco