• Sei il visitatore n° 353.119.056
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Domenica 30 ottobre 2022 alle 17:41

Costa: Ilenia Laico, 49 anni, conquista la medaglia d’argento ai mondiali di karate

Alla soglia dei cinquant'anni, che compirà il prossimo mese di dicembre, ha ottenuto il secondo posto ai mondiali d'argento di karate che quest'anno si sono tenuti a Caorle, dal 26 al 30 ottobre con la Federazione italiana karate (FIK).
Nella categoria, 41-50 anni, Ilenia Laico, 49enne di Costa Masnaga, cintura nera con un secondo dan raggiunto a giugno, è arrivata dietro solo all'avversaria, cintura nera con il quinto dan e maestra con alle spalle 25 anni di attività.

Una presenza che non era stata a lungo programmata. "A maggio avevo partecipato al campionato italiano ottenendo il secondo posto, poi mi hanno chiesto di partecipare ai mondiali che quest'anno si svolgevano in Italia. Erano sempre stati il mio sogno e così ho deciso di andare" ha rivelato la campionessa, che ha una carriera abbastanza recente in questo sport.

"Ho sempre praticato sport, facendo tennis, kung fu e partecipando a gare, ma mai a questi livelli'' ha raccontato. ''Mi sono poi fermata perchè mi sono sposata e ho avuto una figlia. Avevo deciso di farle provare il karate e lei mi ha chiesto di andare insieme: lei ha poi abbandonato mentre io mi sono appassionata e ho proseguito" ha detto Laico, che da tredici anni pratica questo sport, ottenendo numerosi successi.

"Ho fatto il pieno di medaglie, anche con la federazione con cui gareggiavo prima. Ho sempre partecipato alle gare nazionali, portando a casa risultati - ha rivelato - Il mio sogno era poter andare un mondiale, ma portare a casa il risultato era insperato. Non avendolo mai fatto, non sapevo cosa aspettarmi, invece è stato emozionantissimo. La notte ho dormito solo tre ore e al riscaldamento del mattino non ne azzeccavo. Al pomeriggio sono riuscita a controllarmi. Tutta l'atmosfera ai mondiali è completamente diversa: si sente tanto l'emozione di essere lì e la gestione è diversa da una gara nazionale".

La medaglia d'argento è frutto di tanto impegno fisico e di una conciliazione tra famiglia e lavoro. "C'è tanto allenamento dietro ma quando arrivi lì, in quel momento te la giochi, cercando di prendere il controllo - ha commentato - È un'esperienza che mi è piaciuta molto, quindi spero possa ripetersi presto la partecipazione a un europeo o un mondiale".

Alla medesima competizione si è distinta un'altra atleta lecchese: si tratta di Chiara Colzani, giovane di Molteno, che ha ottenuto una medaglia d'argento al mondiale.
M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco