• Sei il visitatore n° 352.760.566
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 24 novembre 2022 alle 09:57

Rogeno, fiumi sicuri: la protezione civile pulisce 400 metri di roggia

Si è tenuta domenica 20 novembre a Rogeno l'iniziativa "Fiumi sicuri", l'esercitazione di protezione civile realizzata con il finanziamento erogato (per l'80%) dalla Provincia di Lecco.

"Le operazioni hanno interessato la pulizia del reticolo idrico minore - ha spiegato il sindaco Matteo Redaelli - Ci siamo concentrati sul principale corso d'acqua che da Casletto e attraversa tutto Rogeno fino alla Bevera". Sono stati tre i punti di intervento su cui i volontari hanno concentrato i lavori: il ponte di via Giovanni XXIII, il ponte di via Rogenino e il ponte di via Calvenzana Inferiore.

Le lavorazioni effettuate dai volontari della protezione civile hanno riguardato lo sfalcio e la pulizia delle piante morte, dei tronchi e delle ramaglie, nonché la rimozione di alcuni rifiuti che intralciavano il corretto flusso del torrente.

"Avevamo attuato lo stesso intervento già nel 2019, dopo anni di inattività, ma vista la quantità di vegetazione spontanea l'intervento era stato limitato solo ad alcuni punti del reticolo idrico. Lo scorso anno, invece, abbiamo eseguito solamente un piccolo intervento - ha proseguito il primo cittadino - Quando la manutenzione è eseguita periodicamente, infatti, gli interventi sono più efficaci e proprio per questo domenica siamo riusciti a pulire più di 400 metri di roggia. È importante avere il letto di questi corsi d'acqua libero per lo scorrimento delle acque piovane, poiché come sappiamo negli ultimi tempi sono sempre più frequenti piogge intense che aumentano enormemente la portata di questi canali. Se ciò non fosse rimarrebbero strade, cortili e case allagate".

A breve saranno effettuati interventi di manutenzione anche sulla rete delle acque chiare. "Sulla scia di Fiumi sicuri effettueremo entro Natale lavori di pulizia della tombinatura, diventata anch'essa un'attività periodica e che vedrà coinvolte le parti di rete più critiche" ha concluso il sindaco Redaelli.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco