• Sei il visitatore n° 360.716.315
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 21 gennaio 2023 alle 14:57

Erba, Lariofiere: buona la prima per ''Fornitore Offresi Arredo & Design''

Un salone dedicato alla filiera del mobile e del design, distretto caratteristico della Brianza. É la sfida che si è posta Lariofiere che, dopo essersi confrontata con gli imprenditori del settore e le associazioni di categoria, ha deciso di investire in una nuova esposizione dal titolo ''Fornitore Offresi Arredo & Design'', evento B2B e spin-off dell'ormai consolidato format dedicato alla meccanica, lanciato nel 2009.

Da giovedì 19 gennaio a sabato 21 gennaio, più di 100 aziende della subfornitura e delle macchine per l'industria dell'arredo hanno animato i padiglioni dell'ente fieristico erbese, raccogliendo la sfida per la prima edizione.
''Noi abbiamo come obiettivo quello di consolidare le manifestazioni in essere e svilupparne di nuove - spiega Fabio Dadati, presidente di Lariofiere - Questo può essere fatto su un input specifico, derivante dal confronto con le associazioni di categoria e gli imprenditori. L'idea di fare uno spin off della meccanica, nostra fiera di maggiore successo, nasce da un confronto con loro. Sono gli imprenditori che hanno evidenziato necessità di fare una fiera, che in passato era stata organizzata a Cabiate, ma poi è stata abbandonata. Con questa fiera, vogliamo dare visibilità e opportunità a tutta la fiera del legno e il numero degli espositori è stato già molto positivo per una prima edizione''.

Partner nella progettazione della manifestazione sono Confindustria Como, Confindustria Lecco e Sondrio, Confartigianato Imprese Como, Confartigianato Imprese Lecco, CNA del Lario e della Brianza, API Lecco Sondrio, CDO Como, CDO Lecco e Sondrio. Fornitore Offresi vanta anche il prestigioso patrocinio di FederlegnoArredo - la Federazione italiana che rappresenta il settore legno-arredamento in tutte le componenti della sua filiera, dalla materia prima al prodotto finito, in Italia e all'estero - Vero Legno - consorzio che ha lo scopo di tutelare e promuovere tutte le aziende italiane di lavorazione e commercio del legno e ADI - Associazione per il Disegno Industriale.

I veri protagonisti della manifestazione sono gli espositori: dalla materia prima a tutte le fasi di lavorazione e distribuzione, passando per la componentistica, i software e il design, Fornitore Offresi ha l'ambizione di offrire a chi la visita una panoramica completa e di qualità di tutta l'offerta inerente la subfornitura e le macchine per l'industria del mobile. Si tratta di imprese provenienti prevalentemente dal distretto lombardo del legno, ma non è mancato lo sguardo fuori regione, grazie al coinvolgimento di buyer, in particolar modo il distretto veneto, con un'area dedicata.

La mostra è stata inaugurata con un convegno, presentato e moderato da Sebastiano Barisoni, vicedirettore Esecutivo Radio 24 dal titolo "Scenari e tendenze per il settore dell'arredo. Quali evoluzioni per le aziende della filiera?", con l'obiettivo di far luce su scenari e prospettive per il settore, attraverso la presentazione dei risultati tratti dalla ricerca World Furniture Outlook e far emergere il punto di vista degli imprenditori che rappresentano il distretto del mobile della Brianza.

Diversi i convegni che si sono susseguiti nei tre giorni di manifestazione. Fra i temi cardine affrontati anche nel corso di incontri, dibattiti e momenti formativi organizzati in collaborazione con le associazioni e i partner del progetto, ci sono stati l'innovazione tecnologica, la sostenibilità, la digitalizzazione e l'Industria 4.0 e l'internazionalizzazione. "I convegni sono stati di qualità - ha proseguito Dadati - Abbiamo voluto mantenere un livello alto, con l'intervento di Barisoni che avevamo già ospitato e anche questa volta ha dato un look interessante. Questo settore negli ultimi anni è andato molto bene: ora ci si aspetta una crescita minima a fronte di anni positivi".

Si tratta di una fiera tecnica e per questo conta la qualità dei visitatori: "La mostra non deve guardare ai grandi numeri, ma devono venire i referenti del settore. Siamo attenti a cercare di non avere curiosi, bensì un numero minore di persone che sono addette ai lavori".
L'obiettivo sul lungo termine è allargare costantemente la platea, rendendo sempre più attrattiva questa fiera: "Vorremmo farla diventare internazionale con i visitatori esteri, come accaduto con la meccanica".

Gli allestitori con cui abbiamo interloquito si sono dichiarati soddisfatti della manifestazione, nella consapevolezza di essere alla prima edizione. "C'è stato un buon movimento, minore il primo giorno quando c'era la neve. È andata meglio nei giorni successivi" è l'impressione che si respira passando tra gli stand. Qualcuno di loro suggerisce di valutare un prolungamento dell'orario di apertura, fino alle 21. Per altri, si tratta di una conferma verso l'organizzazione e fiducia verso la nuova proposta: già partecipanti a fornitore offresi meccanica, alcuni produttori di materiali che possono avere un impiego anche in questo settore, hanno deciso di essere presenti con uno stand per far conoscere le potenzialità dei loro prodotti.

Sulle valutazioni di questa prima edizione e per stilare un bilancio si attende la chiusura. "Il confronto lo avremo a fiera conclusa con gli imprenditori di settore - ha rilevato il presidente Dadati - Bisogna investire continuamente: stiamo già organizzando il prossimo anno e valuteremo meglio il tema degli orari".

Per un proposta sempre più in linea con le esigenze di mercato, si continuerà a lavorare nei prossimi mesi. "Non bisogna nè fare programmi trionfalistici nè abbattersi - ha concluso il presidente di Lariofiere, Dadati - La fiera era bella, c'erano ottimi espositori. Abbiamo avuto un ritorno corretto, che speravamo. Parleremo meglio con gli espositori per capire se sono rimasti soddisfatti e saranno in grado di fare nuova edizione fatta bene con un percorso di crescita che richiede qualche anno. Siamo una filiera con grandi produttori sul territorio, il cui riconoscimento di produzione è internazionale: gli elementi per andare avanti ci sono tutti".

Lariofiere intanto si sta preparando a un'altra prima edizione: la fiera dedicata al mondo del beauty che si terrà il prossimo mese. Sfide aperte per l'ente, quindi, con sguardo nuovi settori in crescita: sono le basi per lavorare davvero alla crescita di questa parte di territorio, cerniera tra Como, Lecco passando per la Brianza.
M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco