• Sei il visitatore n° 360.713.266
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 24 gennaio 2023 alle 18:51

Maresso in lutto per Mario Brivio, 96 anni. E' stato tra i fondatori dell'azienda agricola

Mario Brivio
Insieme al fratello Severo aveva messo ''la prima pietra'' su quella che oggi rappresenta una realtà imprenditoriale importante per il territorio. Si è spento a 96 anni Mario Brivio, già titolare dell'azienda agricola con sede in Via San Francesco a Maresso di Missaglia, specializzata nella produzione di latte di elevata qualità.
Ultimo di dodici figli, la sua esistenza è stata interamente votata alla professione e alla famiglia, con un affetto profondo che lo legava al proprio paese d'origine. Grazie al supporto del fratello, mancato una ventina di anni fa, Mario è infatti riuscito a dare slancio a quella che era stata la propensione del padre: il lavoro nei campi e l'allevamento del bestiame, fondando l'azienda agricola che le successive generazioni hanno saputo potenziare, rendendola una fra le eccellenze del settore.
Attraverso l'impegno costante, giorno dopo giorno, e l'amore per la moglie, i figli e i nipoti, il 96enne aveva saputo conquistarsi la stima e l'affetto della comunità che ieri pomeriggio ha partecipato numerosa alle sue esequie, celebrate nella parrocchia maressese dedicata ai Santi Faustino e Giovita.
Al termine della cerimonia officiata da don Guido Limonta e da don Piergiorgio Fumagalli, la figlia Marina ha letto un messaggio carico di affetto e riconoscenza - rivolto al padre - anche a nome dei fratelli Angelo, Gloria e Manuela.
''Aveva un amore infinito verso nostra mamma Celestina ed era orgogliosissimo dei suoi nipoti di cui è riuscito con gioia a celebrare i traguardi'' ci hanno raccontato i familiari, commossi dal grande sostegno ricevuto in questi giorni e ricordando il padre anche per la sua grande fede, per il legame speciale che lo univa al Crocifisso di Maresso - venerato da molti nella frazione missagliese - e per l'amicizia con don Carlo Sala, già parroco del paese nel dopoguerra. Una funzione impreziosita anche dai canti di un soprano e dal requiem suonato all'organo dal genero Pasquale Amico, a simboleggiare un'altra forte passione del 96enne: quella per la musica.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco