Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 303.363.410
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 04 febbraio 2008 alle 14:16

Viganò: con Sant'Apollonia torna la vendita del raviolo dolce, dalla ricetta antica e segretissima




SANY0231.JPGLa parrocchia di Viganò


Anche quest'anno si preannuncia già  un successo. Stiamo parlando della festa di Sant'Apollonia di Viganò che si svolgerà  domenica 10 febbraio, appuntamento che da oltre mezzo secolo attira gente da tutta la Brianza e non solo, sia per il suo tradizionale raviolo dolce, ma anche per le sempre più interessanti iniziative che vengono organizzate.
Come ogni anno sono quasi un centinaio i volontari che si alterneranno al mattarello per impastare, preparare il ripieno e cuocere i ravioli dolci, la cui ricetta segretissima viene tramandata da diverse generazioni di madre in figlia. Quello che si può svelare è che per l'impasto vengono usati zucchero, farina, uova e pane, mentre il ripieno contiene amaretti, cioccolato, uvette, pinoli e cedro candito. I ravioli dolci vengono poi fritti nell'olio, cosparsi di zucchero a velo e sottoposti alla personale fantasia delle famiglie viganesi.
Non si sa per certo quando sia cominciata la tradizione di festeggiare Santa Apollonia con una sagra, anche se gli anziani del paese sostengono che le prime bancarelle che esponevano i dolci e i "firon", cioè le castagne infilate in un cordone, siano apparse poco prima della metà  del secolo scorso.
Nel corso degli anni, la fiera si è trasformata e ai generi alimentari si sono aggiunte bancarelle di abiti, alimentari e altro. Ingrediente altrettanto indispensabile per la buona riuscita della kermesse è il Luna park con le diverse giostre, installate nel parcheggio della palestra comunale.



 


apo5.jpg



Un'immagine dei preparativi del raviolo dolce della scorsa edizione


 


Le iniziative a carattere religioso prenderanno il via nella giornata di sabato 9 febbraio, con la santa messa delle ore 14,30 alla quale parteciperà  il vicario episcopale della zona di Lecco, Monsignor Bruno Molinari, allietata dai canti del coro di San Vincenzo. Domenica 10 febbraio alle ore 10, spazio alla messa solenne in occasione di San'Apollonia, seguita alle ore 13,30 dalla preghiera e dalla recita del Santo Rosario per tutto il pomeriggio. In oratorio ci sarà  inoltre la possibilità  di partecipare alla pesca di beneficienza e di visitare la mostra di magliette e di fotografie sulla vita parrocchiale dell'ultimo anno. Alle ore 18,30 presso il salone parrocchiale si estrarranno invece i biglietti fortunati abbinati alla lotteria della parrocchia.
Accanto al momento religioso e alla coloratissima fiera, torna anche la mostra della creatività  viganese, organizzata dall'amministrazione comunale e dalla Pro loco.


© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco