• Sei il visitatore n° 345.643.795
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 24 luglio 2010 alle 18:55

Molteno: per gli odori della Imar si annunciano vie legali

“Stiamo raccogliendo materiale per creare un fascicolo apposta e valutare con il nostro legale le vie da intraprendere perché l’intervento non è più rimandabile”.
Così il sindaco di Molteno Mauro Proserpio ha spiegato la decisione del comune di raccogliere dichiarazioni e testimonianze dei residenti che ormai da tempo denunciano una situazione “non più tollerabile”: i “miasmi nauseabondi” della Imar Srl, l’azienda con sede legale in via Consolini specializzata nello smaltimento di carcasse animali, meglio conosciuta come “bruciaossa”.
Pare infatti che sempre più spesso, e con maggior frequenza il mercoledì e il venerdì, i residenti non solo di via Consolini, ma anche delle zone limitrofe (via Giovanni XXIII, via della Stazione, via Aldo Moro) siano costretti a barricarsi letteralmente in casa.
“Sempre più spesso accade che alle prime ore del mattino, verso le 7.30, siamo costretti a barricarci in casa con le finestre chiuse perché l’aria fuori è irrespirabile per via di un odore acre e dolciastro di animale bruciato.
Questa molestia olfattiva è evidente in ogni periodo dell’anno ma è particolarmente fastidiosa e invalidante d’estate”
denunciano i residenti.
Come si ricorderà anche l’anno scorso di questi tempi i cittadini avevano denunciato la situazione. A seguito delle segnalazioni l’Arpa, che effettua costantemente controlli all’azienda, aveva anticipato le verifiche fornendo prescrizioni specifiche all’azienda. Pare che l’intervento non sia servito a risolvere il problema e ora all’orizzonte si preannunciano battaglie legali.
M.M.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco