Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 277.636.833
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 27 luglio 2010 alle 09:43


Casatenovo: reduce da una tournée con il Milan, Roberto Colombo cerca una squadra

E' ancora alla ricerca di una squadra per la prossima stagione, Roberto Colombo, 35enne portiere di Serie A con radici a Casatenovo.
Dopo quattro anni trascorsi a Bologna come secondo di Viviano, la società emiliana ha deciso di non confermarlo per la prossima stagione. Una notizia non certo positiva per il portierone brianzolo, ma accolta dallo stesso con vero fair play.
"La società - ha spiegato l'ex estremo difensore del Bologna - ha fatto scelte diverse, non rientravo più nei piani ma sono contento di quello che ho fatto a Bologna, anzi colgo l'occasione per ringraziare i tifosi e i ragazzi che mi hanno inviato tanti attestati di stima".



Per ora si profila un possibile trasferimento a Cesena, anche se, come spiega lo stesso Colombo non c'è ancora nulla di concreto.
E' sfumata invece, la possibilità di passare al Milan, squadra del cuore del 35enne portiere, che avrebbe sicuramente gradito un eventuale trasferimento a Milanello, che gli avrebbe permesso tra l'altro di avvicinarsi alla sua numerosa famiglia che, come dicevamo, risiede proprio a Casatenovo.
Alla fine di maggio Roberto Colombo si era infatti unito alla prima squadra del Milan per una tournè di un mese negli Stati Uniti. Un'esperienza positiva per il 35enne portiere, approdato al grande calcio solo nel 2007. Purtroppo però, la concorrenza di Abbiati, Roma e del nuovo acquisto Amelia, hanno di fatto reso impossibile il suo arrivo a Milano, anche se il mercato non si è chiuso e tutto può ancora succedere.
"La tournée con il Milan è stata importante - aveva affermato Colombo prima di partire per gli USA - per me andare a giocare lì è un sogno, oltre che desiderio. A me basta giocare in rossonero, anche a fare la riserva non m'interessa".



Al Milan Roberto Colombo aveva già giocato parecchi anni fa; la sua carriera calcistica era stata tenuta a battesimo proprio dal settore giovanile rossonero.
Nato a Monza il 24 agosto 1975, il portierone alto ben 190 centimetri, ha iniziato a giocare da giovanissimo all'Oratorio di Lesmo, dove viveva con i genitori e i suoi 6 fratelli.
Dai primi calci all'Oratorio, alla serie A, Roberto Colombo ne ha fatta di strada, girando l'intero stivale, sempre con indosso i guantoni. I primi passi importanti li ha mossi nel Monza e poi nella Casatese, prima di approdare al Milan.
Ma è Bologna a rappresentare la sua città del cuore. All'ombra della "torre degli asinelli" Roberto Colombo, oltre ad approdare in Serie A, ha conosciuto sua moglie.
Non c'è solo il calcio nella vita del 35enne portiere. Roberto Colombo ha deciso di prendere parallelamente un'altra strada ed è riuscito a conseguire la laurea in Scienze Politiche.
Una grande soddisfazione condivisa con la sua famiglia, tra cui i fratelli che gestiscono una floricoltura proprio a Casatenovo.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco