Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 234.357.086
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 27 luglio 2010 alle 16:32

Nibionno: furto alla piscina Wet Life. Ladri rubano denaro dalle cassette di sicurezza

Un'incursione ai danni dell'impianto sportivo Wet Life di Nibionno si è verificata nella nottata tra lunedì e martedì.
Ignoti malviventi, dopo essere saliti sul tetto del centro natatorio situato in Via Gaggio, hanno scardinato il pannello in plastica presente, riuscendo ad introdursi nella struttura.
Una volta all'interno i ladri, che avevano probabilmente effettuato un'ispezione preliminare negli orari di apertura, si sono portati davanti all'ufficio del direttore. Con una mazza in ferro hanno tentato di sfondare la pesante porta blindata. Non riuscendovi, hanno praticato un foro nel muro e dall'interno sono riusciti a rubare 7 cassette di sicurezza, ognuna delle quali conteneva la somma di 200 euro.

Un'immagine interna della Wet Life di Nibionno


All'attivazione del sistema di allarme però, i malviventi sono stati costretti ad abbandonare il posto, dandosi a precipitosa fuga e facendo perdere le loro tracce.
I carabinieri della stazione di Costa Masnaga, immediatamente intervenuti sul posto, hanno rinvenuto alcuni arnesi e parte della refurtiva, abbandonati dai ladri mentre stavano scappando.
In particolare i militari hanno trovato 6 cassette di sicurezza asportate all'interno della piscina, non ancora forzate, una mazza in ferro ed un piede di porco.
La refurtiva rinvenuta è stata riconsegnata ai gestori dell'impianto sportivo, mentre gli arnesi da scasso sono stati posti sotto sequestro.
Sono in corso le indagini da parte dei carabinieri della Compagnia di Merate, per risalire agli autori del furto.
Anche la piscina di Nibionno è finita così nel mirino dei malviventi, dopo i "colpi" messi a segno all'impianto Gestisport di Merate. A Barzanò invece, nelle scorse settimane si sono verificate delle incursioni notturne da parte di un gruppo di ragazzi, desiderosi solo di rinfrescarsi dal grande caldo con un bagno. Nulla è stato asportato dalla struttura barzanese.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco