Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 217.649.981
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 11/01/2020

Lecco: V.Sora: 63 µg/mc
Merate: 42 µg/mc
Valmadrera: 37 µg/mc
Colico: 48 µg/mc
Moggio: 94 µg/mc
Scritto Venerdì 30 luglio 2010 alle 09:17

Civate: Iperal e contributo regionale per l'alluvione in aula

Un consiglio comunale ricco di spunti quello tenutosi lo scorso lunedì 26 luglio a Civate.
La seduta si è aperta con l'approvazione del rendiconto di gestione relativo all'esercizio finanziario 2009. "Il rendiconto è stato approvato in data 25 giugno" ha esordito il sindaco Baldassare Mauri, "sulla base della precedente conferma da parte del revisore dei conti, dottoressa Daniela Paruscio".
Anche il punto successivo, all'ordine del giorno, ha interessato i servizi finanziari, ovvero la variazione al bilancio di previsione per l'esercizio finanziario 2010. "L'avanzo di amministrazione, andrà naturalmente a coprire le spese che dovranno essere sostenute per il paese" ha spiegato il sindaco, "nello specifico, le spese più consistenti interesseranno la manutenzione stradale e delle linee elettriche, la recinzione del campo di calcio e la formazione del PGT". Per quanto concerne i lavori in località Barzegutta, necessari per la messa in sicurezza ed il ripristino dei danni causati dall'alluvione abbattutasi sul territorio a luglio 2009, l'amministrazione comunale resta in attesa della risposta della Regione Lombardia, circa l'attribuzione di un finanziamento di 1.500.000,00 euro da destinarsi allo scopo. "Entro l'inizio della stagione invernale questi lavori dovranno essere effettuati" ha precisato il sindaco, "attendiamo dunque le decisioni della Regione, che darà comunicazioni in merito a settembre. Nel caso in cui il finanziamento non dovesse essere concesso, si farà ricorso ad una quota dell'avanzo di gestione".
Il consiglio è dunque proseguito con la votazione inerente le variazioni intervenute alla convenzione urbanistica sul piano di lottizzazione per la realizzazione del centro commerciale Iperal, in località La Santa. Come illustrato nella seduta pubblica del 13 luglio scorso, le variazioni sono state apportate affinché il progetto fosse approvato e rispettasse quindi tutte le norme e parametri richiesti dalla sovrintendenza. Lo scopo è stato quello di ridurre al minimo l'impatto ambientale che la struttura andrà a creare sul territorio circostante. Nello specifico, le varianti sono state sostanzialmente due, direttamente collegate l'una all'altra. La prima ha visto la creazione di una "collinetta" artificiale, di 2/3 metri di altezza, adibita a spazio verde, sul lato della struttura commerciale rivolto verso la Via Papa Giovanni XXIII, in direzione Valmadrera, così da ovviare all'altezza dell'edificio e in qualche modo schermarne l'impatto visivo. Conseguentemente, un'area di 23 m², originariamente adibita a parcheggio, è stata sottratta allo scopo. La riduzione dei parcheggi rimane comunque di lieve entità vista la riduzione di 23 m² contro i 30.000 totali riservati alla sosta auto. Alla votazione contraria dell'opposizione, Mauri ha così risposto: "se vogliamo che il progetto venga portato avanti, dobbiamo rispettare ciò che viene richiesto dalla sovrintendenza".
Adele Maggi
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco