• Sei il visitatore n° 360.855.601
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 20 agosto 2010 alle 14:19

Lago di Annone: ciclovia pedonale, tante le difficoltà per creare l'anello tra i comuni

Sono tanti i comuni dell’oggionese che ultimamente hanno in cantiere o stanno studiando la possibilità di realizzare piste ciclopedonali sul proprio territorio. Mobilità sostenibile e turismo verde sono infatti le due parole d’ ordine sempre più spesso al centro dell’attenzione e in prospettiva comincia a farsi strada un progetto tanto ambizioso quanto pregevole: dar vita in futuro ad un sistema di ciclopedonali che colleghi i due laghi, di Annone e di Pusiano.

Certo, per ora si tratta ancora di una speranza e i tempi di realizzazione sembrano quanto mai lunghi, ma poco alla volta i comuni cominciano a muovere i primi passi in direzione di un disegno che aprirebbe notevoli potenzialità per il territorio.


E così, mentre il comune di Molteno sta portando avanti la realizzazione di un sistema di ciclabili di collegamento delle frazioni con la stazione e il comune di Bosisio prosegue con la realizzazione di ciclabili lungo il lago di Pusiano (con l’intenzione di collegarsi in futuro anche con Casletto e Rogeno), i comuni rivieraschi del lago di Annone stanno studiando la possibilità, di cui si discute da anni, di completare il percorso ciclopedonale attorno al bacino.


“L’intenzione è quella di collaborare in sinergia tra comuni” ha spiegato il sindaco di Annone Carlo Colombo. “Anche se i problemi sono tanti, primo fra tutti quello delle risorse che sono sempre meno”. Allo stato attuale infatti le ciclabili sono presenti “a singhiozzo” solo in alcuni tratti, per poi interrompersi bruscamente.


Le problematiche infatti sono ancora tante. Per i comuni di Civate e Suello la principale è quella del collegamento tra il paese e il lago, interrotto dal passaggio della SS36 che taglia in due l’area. Suello sembrerebbe in procinto di ovviare al problema grazie alla convenzione recentemente stretta che porterà alla realizzazione di un ponte pedonale di collegamento tra il paese e il lago che proseguirà collegandosi a piste ciclopedonali.

Un’opera tuttavia ancora da realizzare. Per quanto riguarda il comune di Galbiate invece, è già stato realizzato in prossimità di Sala al Barro un tratto molto suggestivo di passeggiata che però purtroppo si interrompe bruscamente. Inoltre a restare aperto è il problema del collegamento con Civate, non ancora risolto. Interrotto inoltre anche il collegamento con il comune di Oggiono che da parte sua non ha ancora del tutto completato il percorso. Per quanto riguarda invece Annone Brianza, è in programma per settembre l’ inaugurazione del primo lotto della ciclopedonale che collega località Don Zeno al Percorso Vita. Allo stato attuale quindi è esistente il collegamento con il Roncaccio a Oggiono (da cui si può arrivare fino alle piscine), a mancare è il secondo lotto che dovrebbe collegare Annone a Suello attraversando il fiume Pescone.


Com’è noto però la realizzazione di questo secondo lotto è vincolata alle risorse legate al PII Golf Club, sul quale pende il ricorso al Presidente della Repubblica presentato di recente dalla minoranza annonese. Insomma i problemi che si frappongono al completamento del percorso sono tanti, non da ultimo la presenza lungo l’itinerario di alcune parti cintate da privati. Gli amministratori hanno però assicurato (compatibilmente con le sempre più magre risorse) l’intenzione di portare avanti il progetto, il che se non è tutto è già qualcosa.
M.M.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco