• Sei il visitatore n° 360.855.712
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 20 agosto 2010 alle 18:24

Barzanò: restauro quasi finito in canonica S.Salvatore. Il 18 Settembre si inaugura

Mettere in sicurezza la struttura portante della canonica, riportare in luce i reperti archeologici, catalogarli e comprenderli, restaurare gli affreschi e le tombe è un lavoro che ha richiesto tempo, competenza e tanta passione. Il comune di Barzanò sta infatti operando al restauro della canonica di San Salvatore da ben dieci anni - gli ultimi due dedicati quasi esclusivamente a riportare gli antichi affreschi al loro originale splendore - e dopo tanto lavoro è stata fissata una data di inaugurazione del sito. Sabato 18 Settembre l'antichissimo luogo di culto verrà presentato alla cittadinanza.


Le origini della piccola chiesa si perdono nella notte dei tempi. Quando l'imperatore Gioviano fece chiudere i templi pagani e Teodosio rese obbligatorio il culto cristiano nella città di Milano parecchi Patrizi gentili, tenaci della religione dei loro padri e dell'antico impero, si rifugiarono nei villaggi lombardi della Insubria per effettuare i loro sacrifici agli antichi Dei impunemente. Fra questi fuoriusciti un certo Novelliano Pandaro venne a stabilirsi verso il 381 nel Pago di Barzanova, dove per adempiere ad un voto eresse un tempio dedicato a Giove Summano. La canonica, appunto, trasformata in chiesa cristiana intorno all'anno 700. L'assessore Gabriele Cazzaniga ha spiegato alcuni dettagli dei lavori: "La prima fase è stata diretta al restauro statico dell'edificio, vale a dire alla messa in sicurezza strutturale. Poi si è scesi dentro il corpo del tempio: nello svolgersi dei lavori sono mano a mano venute alla luce nuove evidenze archeologiche di indubbio interesse. Tombe con svariati resti umani, reperti vari che attendono ancora di essere datati e compresi per il loro vero valore e catalogati dagli studiosi. Per l'intero restauro abbiamo avuto l'appoggio di archeologi dell'Università Statale e della Cattolica di Milano. Per non parlare degli affreschi. Importantissimo quello della cupola, che rappresenta il Cristo Pantocrator seguito da uno stuolo di apostoli. Si è riusciti a recuperarlo bene. Il risultato è un piacere per gli occhi".

Uno degli affreschi raffiguranti gli Apostoli dopo il restauro

La ditta incaricata dei lavori di restauro è la Lumezzana Srl. L'amministrazione ha in cantiere anche un libro sui lavori di restauro della canonica: "Speriamo di completarlo per questo Natale - ha spiegato l'assessore Cazzaniga - ma le scoperte che giornalmente si fanno sul sito richiedono un lavoro ulteriore. L'intenzione è comunque di darlo alle stampe al massimo per la prossima primavera".
L'appuntamento, intanto, è per il 18 Settembre.
Massimo Colombo
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco