• Sei il visitatore n° 361.816.126
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 21 agosto 2010 alle 22:12

Cesana: un paese di 2300 anime spaccato in 2 dalla vicenda asilo

2.336 anime al 31 dicembre 2009, 1161 maschi e 1175 femmine, 909 famiglie. Cesana Brianza appartiene alla comunità montana del lario orientale e al parco della Valle del Lambro, è collocata ad un'altitudine che varia da un minimo di 258 a un massimo di 1240 metri sul livello del mare e ha un'estensione di 3,42 kmq. Fino al giorno in cui l'asilo Redaelli non è diventato argomento di scontro, la comunità viveva nella sua tranquillità a ridosso delle montagne e della SS36. Ora gli animi sono accessi e divisi tra chi sostiene il sindaco Castelnuovo e chi appoggia i genitori dell'ente morale. A dividersi sono anche le stesse famiglie. Una dimostrazione è stato l'incontro di sabato mattina in piazza dove si sono radunati i sostenitori dell'amministrazione comunale e sparsi qua e là soci dell'asilo che tenevano informati gli amici che presidiavano l'istituto. Persone che sino a prima dell'inizio della divisione erano abituate a stare spalla spalla, commentando le notizie provenienti dagli altri comuni su liti, divisioni, contrasti ora si sono trovate ad essere loro stesse oggetto di notizia ma, soprattutto, a scontrarsi in maniera accesa. L'asilo Redaelli ha creato una vera spaccatura che non fa bene a nessuno. Almeno così sostengono i vecchi seduti agli angoli della strada. La vicenda dell'asilo ha scosso tutti, anche chi da anni ormai con pargoli da mandare alla scuola materna non ha niente a che fare. Mamme che, seppure ora anziane, negli anni Ottanta si erano battute per impedire il trasferimento dalla parrocchiale all'attuale sede, si trovano di nuove sulle barricate. Persone che sabato in piazza si è scoperto avere optato per una o per l'altra parte ora e che si sono ormai schierate. Insomma una vera e propria spaccatura che ha avuto anche momenti di tensione (come documentato nel servizio principale, ndr) culminati con l'arrivo dei carabinieri.
S.V.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco