Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 269.986.785
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 06 settembre 2010 alle 15:41

Missaglia: ipotesi gratta e sosta al posto dei parcometri. La giunta valuta soluzioni

"Non abbiamo ancora deciso quale soluzione adottare, ma quello che è certo è che la sosta a pagamento in centro rimarrà".
A parlare dopo il raid vandalico di sabato notte è l'assessore ai lavori pubblici di Missaglia, Alberto Spreafico.
Come si ricorderà, a distanza di pochi mesi dal primo "attacco", dodici parcometri su dodici installati nelle strade del centro per regolamentare la sosta dei veicoli, sono stati presi di mira da ignoti vandali che li hanno messi fuori uso.
"Questa mattina - ha spiegato Spreafico - abbiamo avuto un incontro con i vertici di Aipa, la società che gestisce i posteggi. Ci siamo presi qualche giorno di tempo per valutare la situazione e le modalità di intervento migliori. Al momento non c'è ancora nulla di definitivo".



La giunta missagliese sta valutando quale sia l'ipotesi più efficace, ma quello che è certo, almeno per il momento, è che la sosta in centro a Missaglia continuerà ad essere a pagamento secondo le modalità e gli orari attualmente previsti.
Tra le soluzioni più accreditate sembra esserci quella dei gratta e sosta, i ticket che permetterebbero di garantire la presenza delle strisce blu senza l'esigenza di dover installare di nuovo i parcometri, troppo esposti al rischio atti vandalici. Ma è ancora presto per capire in che direzione si muoverà la giunta del sindaco Rosagnese Casiraghi che a qualche giorno di distanza dall'accaduto preferisce non rilasciare dichiarazioni.
"Innanzitutto - ha proseguito l'assessore Spreafico - dobbiamo effettuare una stima dei danni e valutare gli eventuali costi di manutenzione dei parcometri. Poi valuteremo la strada più conveniente e sensata da intraprendere".



Ricordiamo che il raid vandalico è avvenuto nella notte tra venerdì e sabato quando ignoti hanno danneggiato i 12 apparecchi per regolamentare la sosta. Non se ne è salvato nemmeno uno. Tutti sono stati riempiti con del poliuretano espanso e verniciati con bombolette spray.
L'unica speranza di risalire al colpevole proviene dal sistema di videosorveglianza installato sulla facciata della Basilica di San Vittore che potrebbe aver ripreso anche solo parzialmente, l'autore o gli autori del misfatto.
I nastri di registrazione sono al vaglio delle forze dell'ordine nella speranza che il colpevole non rimanga per la seconda volta, senza un nome.
Articoli correlati:
04.09.2010 - Missaglia: secondo "raid" ai parcometri del centro, messi KO da ignoti vandali dopo le prime multe elevate nell'ultimo mese
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco