Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 264.020.557
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 04 novembre 2010 alle 18:28

Acqua: avvio senza affanno dei call center

Lo scorso lunedì 1 novembre ha preso avvio il nuovo Servizio Idrico Integrato (acquedotto, fognatura e depurazione) con un gestore unico provinciale, la società Idrolario srl, a totale partecipazione pubblica, della quale oggi fanno parte 65 Comuni della provincia di Lecco, con impegno di partecipazione futura di tutti i 90 Comuni della provincia.

Il prospetto allegato riporta alcuni dati relativi alle chiamate ai tre numeri verdi predisposti, a cui si devono rivolgere gli utenti: uno per le informazioni, uno per le pratiche (allacciamenti e consumi), uno per le emergenze e i guasti.

Le chiamate ai primi due numeri verdi del nuovo servizio sono state rispettivamente 81 e 117 in due giorni (martedì 2 e mercoledì 3 novembre), mentre le chiamate al numero per le emergenze sono state 93 in tre giorni (lunedì 1, martedì 2 e mercoledì 3 novembre), da cui sono scaturite solo 42 segnalazioni tecniche o di pronto intervento.

In questi giorni l’ATO ha avuto notizia di un solo problema che ha riguardato l'acquedotto di Colico, non per aspetti idraulici, bensì di approvvigionamento elettrico.

“Siamo soddisfatti dell'impatto iniziale della nuova gestione – commenta l’Assessore all’Ambiente Carlo Signorelli - Evidentemente la campagna mediatica che raccomandava ai cittadini di non affollare i centralini ha avuto effetti positivi. Le chiamate sono state gestite dai call center senza particolari problemi, come ci è stato riferito.
Ora l'ATO si dedicherà a tutte le adempienze ancora in sospeso, tra cui la carta dei servizi, la tariffa di depurazione industriale, la lista priorità di interventi sugli impianti da fornire a Idrolario e altri ancora”.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco