Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 239.082.456
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 08 novembre 2010 alle 14:09

Casatenovo: ''raffica'' di furti in Via dei Tigli e in Via Buttafava Ladri rubano oro e contanti. Altro 'colpo' tra Oriano e Cassago

Raid di furti negli ultimi giorni a Casatenovo, in particolare nelle frazioni di Rogoredo e Galgiana.
L'ultimo "colpo" in ordine di tempo è stato messo a segno sabato nel tardo pomeriggio ai danni di un complesso residenziale di Via dei Tigli, una laterale di Via Volta, zona fiera.
Secondo le informazioni raccolte sul posto, i ladri hanno fatto incursione tra le 17 e le 18,30, quando i proprietari erano fuori casa.
Forse avevano curato le loro mosse. Sta di fatto che quando la donna e il marito sono rincasati, hanno trovato la camera da letto e il ripostiglio completamente a soqquadro.
Dall'abitazione i ladri hanno rubato dei gioielli in oro e i contanti trovati nei cassetti della stanza da letto.

Via dei Tigli a Rogoredo

"Sono entrati in casa forzando con un piede di porco i serramenti della porta finestra" ci ha spiegato la vittima "poi una volta dentro hanno messo tutto in disordine. Temevo che potessero aver rubato anche il computer portatile di ultima generazione che aveva comprato mio figlio, ma stranamente l'hanno lasciato al suo posto".
I malviventi sono riusciti a fuggire dalla porta sul retro; probabilmente hanno sentito il rumore dell'auto dei proprietari che stavano rincasando e hanno deciso di abbandonare il loro saccheggio, accontentandosi di quello che erano già riusciti a prelevare.
Sembra che alcuni residenti abbiano visto tre individui dal fare sospetto allontanarsi a bordo di una station wagon di colore scuro. In assenza di altri elementi ai proprietari dell'abitazione non è rimasto altro da fare che sporgere denuncia ai carabinieri della stazione di Casatenovo.
Quello di sabato sera non sarebbe però l'unico furto messo a segno in Via dei Tigli. "Qualche giorno fa mi avevano già rubato la bicicletta e i box di alcuni complessi residenziali erano stati saccheggiati".
Altro raid di furti si è verificato venerdì pomeriggio a Galgiana. Vittime dei "colpi" alcune famiglie residenti in Via Buttafava, nei pressi di Villa Mariani.

Via Buttafava di Galgiana

Due appartamenti situati all'interno di una palazzina che sorge poco dopo il confine della frazione, sono stati visitati dai ladri che hanno rubato oro e altri preziosi, approfittando del calar della sera e della zona particolarmente buia nonostante si affacci sulla strada.
Ma non è finita qui, perchè nel mirino dei malviventi è finita una famiglia residente in una villetta situata qualche decina di metri più avanti.
"E' accaduto venerdì pomeriggio intorno alle 18 - ci ha spiegato la vittima - quando io ero fuori per sbrigare alcune commissioni. I ladri hanno scavalcato la recinzione, rotto il vetro della finestra ed entrati nel mio appartamento. Hanno rubato un paio di catenine d'oro che tenevo nella camera da letto".
Spostandoci da Casatenovo, un altro furto è stato messo a segno giovedì scorso a Cassago. Anche questa volta il colpo è stato effettuato nel tardo pomeriggio, quando i proprietari non erano ancora tornati dal lavoro.
Scenario del furto una delle palazzine di un complesso residenziale che sorge in Via San Gregorio, al confine con la frazione di Oriano. I ladri sono riusciti a scavalcare il balcone del primo piano e a scardinare la porta finestra. Una volta dentro hanno messo tutto a soqquadro, dileguandosi con qualche gioiello in oro trovato durante le ricerche.
Insomma, un'ondata di furti che sembra aver cancellato il periodo di relativa tregua delle scorse settimane, dopo un'estate particolarmente calda sul fronte criminalità. Una serie di episodi che stanno interessando i comuni del monzese situati a cavallo con la provincia di Lecco, in particolare Lesmo e Arcore.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco