Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 242.471.895
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 24 novembre 2010 alle 18:21

Cassago: è scomparsa dopo un'esistenza spesa per gli altri, Suor Pierluigia Giussani

Suor Pierluigia Giussani
Si è spenta a 62 anni Suor Pierluigia Giussani, dopo una vita spesa al servizio degli altri.
Originaria di Cassago, seconda di quattro figli, la religiosa faceva parte della congregazione di Santa Giovanna Antida Thouret.
Una vocazione quella giovanile, che l'aveva spinta a consacrare la propria vita al Signore, proprio come la sorella Giovanna Francesca, di un anno più grande.
L'ingresso in convento era seguito ad una breve esperienza professionale, trascorsa presso l'azienda Pavar di Renate, dove la cassaghese aveva lavorato per qualche anno come impiegata.
Cinisello Balsamo è stata la prima comunità dove Suor Pierluigia operò; insieme alle consorelle seguiva le attività parrocchiali e oratoriane in un quartiere di recente costruzione.
"Grazie al suo diploma di assistente sociale - ci ha raccontato la sorella Rosalba - veniva generalmente destinata a quelle situazioni familiari difficili. Erano gli anni dello sviluppo economico e di conseguenza il processo di immigrazione nell'hinterland milanese era piuttosto vivace. Suor Pierluigia seguiva queste persone, supportandole e assistendole sia dal punto di vista umano che spirituale".
Un'esperienza simile la cassaghese la visse anche a Corsico qualche anno dopo, mentre successivamente operò in una comunità per tossicodipendenti di Lodi.
Una serie di impegni e attività che contribuirono alla nomina di consigliere provinciale e regionale della sua congregazione.
Per 12 anni visse nella Piccola Casa San Giuseppe di Milano, con il ruolo di superiora, lo stesso che deteneva a Gorgonzola, ultima comunità in cui ha vissuto prima di morire.
La sua vita è stata un costante viaggio tra scuole, carceri, case di riposo e strutture sanitarie.
I suoi funerali si sono svolti lunedì mattina a Gorgonzola, mentre nel pomeriggio, una breve cerimonia è stata celebrata nella parrocchia di Cassago, dove le sue spoglie sono state tumulate.
La religiosa lascia le sorelle Suor Giovanna Francesca, missionaria in Tchad, Rosalba, il fratello Fabio e i nipoti.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco