Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 215.422.782
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 15/11/19

Lecco: V.Sora: 74 µg/mc
Merate: 73 µg/mc
Valmadrera: 77 µg/mc
Colico: 68 µg/mc
Moggio: 96 µg/mc
Scritto Giovedì 09 dicembre 2010 alle 17:38

Casatenovo: S. Messa e mostra fotografica per il 50° delle suore

Cinquant'anni fa ricevevano in dono la villa in cui ancora oggi abitano e assistono le sorelle più anziane.



E' infatti da mezzo secolo che le Piccole Serve del Sacro Cuore di Gesù sono a Casatenovo, portando il loro conforto al domicilio dei malati poveri - missione esclusiva dell'ordine.



E una tale ricorrenza è stata celebrata mercoledì mattina con la Messa e una visita con le suore stesse alla mostra fotografica allestita presso la chiesetta dell'oratorio proprio per documentare l'azione delle religiose in paese.



Un ambiente - quello della mostra - disegnato dall'architetto casatese Andrea Corneo - con la collaborazione del fotografo Giorgio Pennati - intorno a tre elementi simbolici.

Il parroco don Sergio Zambenetti

La sedia, a rappresentare la presenza familiare e umile delle suore, impegnate in un servizio discreto rivolto ad una umanità malata, provata dalla sofferenza e dalla solitudine, e per questo alla deriva (la barca) nei marosi della Storia, con i suoi ingranaggi inesorabilmente in moto (il cerchio di lingotti di tufo).



"La nostra gratitudine per il dono di Giuseppina Villa - ci ha spiegato Suor Chiara, Madre superiora - è invariato e ancora vivo: oggi viviamo in una splendida dimora dove le nostre consorelle più anziane possono essere assistite come si deve.



Siamo rimaste in trenta, di cui ben dodici di età compresa tra i novanta e i cento anni. Le vocazioni 'italiane', com'è noto, sono in calo, ma abbiamo le nostre care sorelle del Madagascar a sostenerci con la loro giovane età.

Il fotografo Giorgio Pennati

Oggi ci spostiamo in auto, mentre negli anni Sessanta andavamo a casa dei malati in vespa. Era un altro mondo!"

Massimo Colombo
Galleria immagini (clicca su un'immagine per aprire l'intera galleria):
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco