Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 215.119.996
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 15/11/19

Lecco: V.Sora: 74 µg/mc
Merate: 73 µg/mc
Valmadrera: 77 µg/mc
Colico: 68 µg/mc
Moggio: 96 µg/mc
Scritto Venerdì 10 dicembre 2010 alle 16:54

Oggiono: ancora fermi i lavori per la nuova caserma dei CC

Potrebbero ripartire già dai primi giorni del 2011 i lavori di realizzazione della nuova Caserma dei Carabinieri di Oggiono.
A ventilare l’ipotesi è stato il sindaco Roberto Ferrari, quotidianamente aggiornato sugli sviluppi legati alla realizzazione dell’opera “bloccata” da qualche tempo per il mancato stanziamento dei fondi all’azienda incaricata di svolgere i lavori. All’inizio del mese di novembre, infatti, la ditta vincitrice dell’appalto aveva appreso da parte del Provveditorato ai lavori pubblici della Lombardia l’amara notizia della sospensione dei pagamenti, a seguito della prima rata regolarmente versata per l’avvio dei lavori.
In pochi giorni la ditta ha “svuotato” il cantiere dei propri operai , in attesa di rassicurazioni in merito alla continuità dei pagamenti.
“Dalle informazioni di cui dispongo, dal momento che la competenza del Comune nella vicenda è pari a zero se si eccettua la fase di nomina del direttore dei lavori avvenuta tempo fa, il primo saldo di 400mila euro è stato pagato alla ditta esecutrice dei lavori – ha spiegato il sindaco Ferrari - non so allo stato attuale se tale importo sia stato formalmente liquidato dalla ragioneria del Provveditorato. Quel che è certo è che i lavori all’interno del cantiere sono tutt’ora fermi, anche se dalle notizie assunte sembrerebbe che possano ripartire con l’inizio del nuovo anno. Come portatore di interesse principale nella realizzazione dell’opera, il Comune mantiene uno stretto contatto con il Provveditorato regionale e con la segreteria del Vice Ministro per gli aggiornamenti di questa vicenda”.
R.B.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco