Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 214.914.724
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 15/11/19

Lecco: V.Sora: 74 µg/mc
Merate: 73 µg/mc
Valmadrera: 77 µg/mc
Colico: 68 µg/mc
Moggio: 96 µg/mc
Scritto Venerdì 10 dicembre 2010 alle 18:36

Oggiono: torna in consiglio il tema 'multisala'. Spiragli per la futura ''Cittadella dei servizi''

Riapproderà sui tavoli del consiglio comunale di Oggiono nella serata di lunedì 13 dicembre la questione relativa all’ex area multisala:
All’ordine del giorno è infatti prevista la formulazione di determinazioni in merito alla proposta preliminare di intervento edilizio tramite Sportello Unico avanzata da Rex Supermercati.


In poche parole, la proposta verterebbe sulla possibilità di effettuare uno “scambio” tra l’area della "buca" del multisala, di proprietà comunale ma con diritto di sottosuolo da parte di Rex che verrebbe così impiegato per la costruzione di parcheggi, e dell’area di proprietà Rex per la realizzazione di opere con finalità pubblica.
Tra queste figurerebbe la possibilità di edificare edifici e strutture a servizio della pubblica amministrazione, oltre ad alcuni spazi destinati all’allestimento di feste e fiere.
In poche parole, il nucleo della futura “cittadella dei servizi” tanto dibattuta negli ultimi anni.



La "buca" lasciata durante i primi lavori del multisala

“Pur trattandosi di un primo passaggio, di un indirizzo che il consiglio comunale sta dando rispetto alla proposta avanzata da Rex, la questione della “cittadella” dei servizi è strettamente legata a questa deliberazione – ha commentato il sindaco Roberto Ferrari – probabilmente una volta approvato in consiglio questo passaggio saranno maturi i tempi per parlare concretamente di questa nuova struttura che, logicamente, si concretizzerebbe solo a seguito di una modifica con la convenzione in essere. Successivamente bisognerà reperire le risorse necessarie.
Accolgo favorevolmente l’appello del consigliere Turba al fine di diradare quella “nebbia” che si è creata negli anni attorno a questo progetto, portandolo a conoscenza della popolazione. I tempi stanno maturando, e per questo cercheremo di essere il più trasparenti possibili nei confronti della popolazione come sempre abbiamo cercato di fare”.

R.B.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco