Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 215.354.562
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 15/11/19

Lecco: V.Sora: 74 µg/mc
Merate: 73 µg/mc
Valmadrera: 77 µg/mc
Colico: 68 µg/mc
Moggio: 96 µg/mc
Scritto Domenica 12 dicembre 2010 alle 10:13

Bosisio: il sindaco illustra il progetto per il nuovo polo turistico e scolastico nell'area Precampel

Riqualificare l'area lago valorizzando il Precampel e razionalizzando il settore relativo al polo scolastico fornendolo inoltre di nuovi servizi (quali incremento del numero di parcheggi e migliorie viabilistiche). E' questo l'ambizioso progetto messo sul tavolo dall'amministrazione comunale di Bosisio Parini e presentato alla popolazione nel corso di un'assemblea tenutasi venerdì sera presso il Centro Studi Giuseppe Parini.
Come ha spiegato il sindaco Giuseppe Borgonovo, per ora "non si tratta ancora di un progetto definitivo, ma di una bozza di riflessione iniziale, sulla quale si dovranno confrontarsi tutte le forze politiche per trovare una soluzione condivisa". Tuttavia è un'idea di partenza che indubbiamente introduce importanti novità per il paese.

Il sindaco Borgonovo

La superficie interessata è un'area di proprietà comunale di circa 50 mila mq complessivi, che include due diversi nodi di importanza strategica: il polo turistico, che insiste in particolar modo sull'area del Precampel, e l'area del polo scolastico, due settori che, come dicevamo, l'amministrazione ha intenzione di riorganizzare e razionalizzare.
Le ragioni di questo ingente intervento risiedono principalmente nella grossa crescita di Bosisio, interessata da consistenti flussi annui di persone, e nella necessità di riordinare la zona Precampel-polo scolastico dotandola al contempo di nuove infrastrutture.

Per citare soltanto alcuni dati annui sono infatti circa 800 gli utenti della biblioteca, a cui si aggiungono 5 mila persone che usufruiscono del battello Vago Eupilii, 30 mila escursionisti nella zona lago (dei quali circa 10 mila concentrati nel mese di agosto) e un flusso giornaliero di almeno 500 persone che gravita attorno al polo scolastico. Gli intensi flussi di persone hanno creato nel tempo problemi di traffico e parcheggi (basti pensare che a fronte di circa 400 vetture che transitano per il polo scolastico ogni giorno sono attualmente disponibili soltanto 70-80 posti auto). Una situazione che, se non disciplinata, potrebbe diventare ancor più caotica in vista dei progetti dell'amministrazione di fare dell'area lago un vero e proprio polo turistico che consenta, nel rispetto ambientale, che i beni paesaggistici, storico-architettonici e culturali possano essere fruiti.

 

Attualmente le due aree, turistica e scolastica, sono separate da una barriera (Casa Francesco) e lo stesso polo scolastico è dotato di un unico accesso "strozzato".
Come ha spiegato l'architetto Brambilla, l'idea è quella di unire le due aree razionalizzando sia i parcheggi che le aree interne. Per far questo l'amministrazione provvederà ad acquisire due immobili: Casa Francesco, che verrà demolita per poter riorganizzare e ampliare l'area parcheggio, e Villa Rosa, per realizzarvi uno spazio ricreativo e di ristoro con un piccolo parcheggio antistante. Per far questo già il prossimo 21 dicembre il consiglio comunale discuterà dell'adozione di varianti al Piano Regolatore.

Per quanto attualmente si tratti ancora di una bozza iniziale sono tante le novità introdotte. Innanzitutto una diversa sistemazione e un incremento dei posti auto; un nuovo accesso all'area parcheggi (non più accanto all'oratorio); la realizzazione di una nuova strada per il carico e scarico del polo scolastico e di percorsi pedonali che porteranno direttamente dalla scuola al Precampel senza dover passare per via Appiani. Nuovi camminamenti protetti collegheranno inoltre il centro storico (piazza Parini) con le scuole e il Precampel, passando per il terreno di Villa Alba. Saranno inoltre ridisegnati i servizi igienici con ingresso dall'area ricreativa e fontane e il collocamento del monumento attualmente situato in piazza Parini.

Novità anche per i parcheggi di servizio alla scuola: non vi saranno più spazi promiscui studenti-veicoli, ma gli spazi per la sosta verranno ridistribuiti all'interno dell'area prevedendo inoltre un nuovo parcheggio per gli insegnanti sul retro della vecchia filanda. Ma queste sono solo alcune delle proposte messe sul tavolo.

Oltre alla razionalizzazione dell'area scolastica, nuova centralità verrà data al Precampel, vero e proprio cuore del nuovo polo turistico, che fungerà da snodo tra il percorso ciclopedonale a lago (un tratto di oltre 3 km che verrà completato sia in direzione di Rogeno che di Cesana Brianza nell'ottica di connetterlo alla Ciclovia dei Laghi e di inserirlo nel sistema regionale di ciclovie) e il ricchissimo centro storico di Bosisio che presenta architetture di rilievo, non da ultimo la casa natale del poeta Giuseppe Parini.

Alla conferenza erano presenti anche il presidente Emiliano Ronzoni e il vicepresidente Alfredo Viganò del Parco Valle Lambro, il vicepresidente del Consorzio Lario e Laghi Minori Giuseppe Mauri, il sindaco di Rogeno Antonio Martone con diversi membri dell'amministrazione comunale e i consiglieri di minoranza di Bosisio Viva che hanno evidenziato la positività del progetto e del "nuovo metodo di dialogo e confronto" intrapreso dalla maggioranza.

Marta Mazzolari
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco