Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 262.353.842
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 14 gennaio 2011 alle 17:41

Nava avvia i tavoli di sviluppo a supporto dell'impresa

Riduzione dei tempi e semplificazione delle procedure nella creazione e nell'ampliamento di insediamenti produttivi: questo l'obiettivo principale del progetto Tavoli di Sviluppo, presentato oggi nella Sala Consiliare della Provincia di Lecco dal Presidente Daniele Nava, insieme agli Assessori Fabio Dadati (Sviluppo Economico, Innovazione Tecnologica e Università, Turismo, Agricoltura, Mercato del Lavoro), Carlo Signorelli (Ambiente), Gianluca Bezzi (Territorio) e Stefano Simonetti (Lavori Pubblici).

All'incontro operativo hanno partecipato l'Onorevole Raffaello Vignali, consigliere del Ministro per lo Sviluppo Economico Paolo Romani; i rappresentanti di Ance (Paolo Cavallier), Api (Riccardo Bonaiti e Maurizio Bario), Compagnia delle Opere (Marco Giorgioni e Dionigi Gianola), Confartigianato (Paolo Galbiati), Confcommercio (Peppino Ciresa e Alberto Riva), Confindustria (Franco Keller), Camera di Commercio (Rossella Pulsoni), Cgil (Wolfango Pirelli), Cisl (Valerio Colleoni e Francesco Di Gaetano), Uil (Giacomo Arrigoni), Regione Lombardia - STER Lecco (Giovanni Manzi), ARPA (Vanda Berna), Vigili del Fuoco (Filippo Fiorello), ASL (Antonio Gattinoni), Parco Adda Nord (Sonia Besana), Parco Valle del Lambro (Alfredo Viganò); non hanno potuto partecipare all'incontro i rappresentanti di: Cna, Parco Monte Barro, Parco regionale di Montevecchia e della Valle del Curone;

Nel corso dell'incontro sono state esaminate le forme e le modalità di realizzazione di questo confronto operativo, avviato dal Presidente Nava lo scorso mese di novembre con una comunicazione ai Sindaci del territorio e ai soggetti interessati. Il Presidente Nava ha presentato un Protocollo di responsabilità, un impegno morale per ridurre i tempi e le procedure nell'iter autorizzativo, che verrà valutato e sottoscritto nelle prossime settimane dai soggetti coinvolti e inviato successivamente ai Sindaci del territorio.

Attraverso questo Protocollo la Provincia di Lecco si impegna a promuovere la convocazione, su richiesta del soggetto privato, di Tavoli di Sviluppo per esaminare, agevolare e proporre soluzioni relativamente agli aspetti critici riguardanti le modalità di acquisizione di certificazioni, pareri, autorizzazioni e documentazioni necessarie per l'implementazione, l'ampliamento e la modifica di insediamenti produttivi, in modo da evitare che inutili aggravamenti del procedimento rallentino le iniziative dirette alla creazione di nuove realtà aziendali e quelle finalizzate ad ampliarne l'insediamento per consentirne un più ampio sviluppo.

"L'attuale situazione economica di crisi - ha spiegato il Presidente Nava - merita un'attenzione prioritaria della Pubblica Amministrazione verso gli operatori economici ed è alla massima attenzione della Provincia di Lecco. L'emergenza economica ha dirette ricadute sul tessuto sociale e credo che si debba fare di tutto, in termini di contenimento dei tempi, su chi intende investire e creare posti di lavoro sul nostro territorio. Per intervenire concretamente a supporto delle imprese ho ritenuto opportuno avviare un progetto di sostegno a favore degli operatori economici che vogliono investire e creare nuovi posti di lavoro nel territorio lecchese. Il progetto, pensato per facilitare i processi di insediamento ed espansione delle attività imprenditoriali, si propone di creare dei Tavoli di Sviluppo di incontro e collaborazione stabile tra enti territoriali, associazioni di categoria, parti sociali e tutti i soggetti coinvolti a vario titolo nella nascita e nello sviluppo delle aziende, per ridurre i tempi e gli ostacoli della burocrazia e accelerare la crescita economica e produttiva delle imprese. Al di là degli schieramenti politici e dei legittimi interessi delle singole parti presenti sul territorio provinciale, è giunto il momento che Provincia e Comuni lavorino insieme agli organi non elettivi della Pubblica Amministrazione e a Regione Lombardia, soggetti che hanno voce in capitolo nell'iter burocratico di insediamento di una nuova attività produttiva o di espansione della stessa. Vorrei che la Provincia attivasse una stretta collaborazione con i Comuni interessati dalla richiesta di insediamento o ampliamento di azienda. Nell'ultimo anno e mezzo, attraverso i Tavoli di crisi aziendali, la Provincia ha dovuto far fronte a un numero elevatissimo di interventi a sostegno delle aziende in difficoltà economica, maggiore rispetto alle precedenti legislature. Sulla base di questa esperienza nasce la volontà di sostenere e supportare con Tavoli di Sviluppo gli imprenditori che intendono dare inizio o espandere la propria attività, nella convinzione che volontà e collaborazione possano servire ad accelerare i tempi della burocrazia. Su queste basi, congiuntamente agli Assessori provinciali al Territorio, all'Ambiente, allo Sviluppo Economico e ai Lavori Pubblici, intendo confrontarmi con i Comuni, fermi restando le competenze e gli ambiti definiti dalla normativa, affinché ci si possa mettere attorno a un tavolo con i soggetti interessati all'iter di autorizzazione del caso specifico".

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco