Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 269.754.992
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Domenica 16 gennaio 2011 alle 14:10

Musica/19: Cover di British pop rock dagli anni '60 fino al 2010 per i 4000 Miles

Nell'autunno del 2009 nasce il progetto 4000 Miles dall'iniziativa di quattro ragazzi, tutti fra i 25 e i 35 anni e residenti in vari comuni del casatese: da Rovagnate a Barzanò, da Renate a Sirtori.
Riccardo Colombo, voce e chitarra ritmica, è stato nel 2008 vincitore di Cantando Galbiate ed è un grande amante di Freddie Mercury con i suoi Queen e degli Stereophonics.



Gionata Montanelli, bassista, porta avanti contemporaneamente anche un altro progetto con la nota band rock lecchese Ipocrisia. Come tanti suoi colleghi è un grande amante del genere funky, dell'improvvisazione e di Jaco Pastorius, indimenticato ideatore del fretless.

Gionata Montanelli

Roberto Colombo, chitarra solista, è insegnante presso la scuola di musica Lizard di Barzanò ed ha studiato chitarra rock-blues presso il noto CPM, il Centro Professione Musica fondato a Milano da Franco Mussida della PFM.
Matteo Godina, batterista, grande amante dei Pearl Jam, è invece, probabilmente il membro con animo più tendente al rock puro, in stile Led Zeppelin.

Riccardo Colombo

La band possiede una sala-prove privata con impianti e strumentazione professionali a Barzanò.
La scaletta dei 4000 Miles contiene attualmente oltre 25 pezzi; tutte cover di alto profilo, scelte a partire da gruppi che spaziano fra gli anni Sessanta ed il 2010 e che sono anche molto noti al pubblico italiano: dai Beatles agli Oasis, dai Radiohead ai Blur, da David Bowie ai Pearl Jam, dai Manic Street Preechers ai Queen.

Roberto Colombo

La band ha saputo già nel primo anno di vita farsi apprezzare durante le proprie esibizioni. Fra queste ultime, in particolare, citiamo quelle al Celtic Pub di Paina, a La Rosa dei Venti di Sirtori, al Pit-stop di Bernareggio ed ad alcune feste comunali di Barzanò e Capriano,

Matteo Godina

"La nostra" ci ha spiegato Matteo "è una musica conosciuta ma ricercata. Il pop rock inglese ha prodotto in cinquant'anni di musica, brani molto apprezzati anche in Italia. Ci siamo, comunque, in parecchi casi trovati di fronte all'assurda politica chiusa della gran parte dei locali del casatese, dove è possibile esibirsi solo portando cover di Vasco Rossi, o di Ligabue, o degli 883. Noi cerchiamo, durante le nostre performance live, di riprodurre il più fedelmente possibile i brani cui facciamo riferimento.



Il nostro è uno standard alto: puntiamo a fare musica da qualità, dando a chi vuole ascoltare la possibilità di apprezzare ogni sfumatura del brano, senza comunque disturbare chi voglia gustarsi un cocktail scambiando due parole con gli amici. Naturalmente ora l'intenzione è di scrivere qualcosa di nostro e originale, rallentando, magari, per l'inverno, con le esibizioni dal vivo".

4000 MILES

Data di formazione:
Autunno 2009.
Membri / Componenti:
Riccardo Colombo (Voce-Chitarra ritmica); Matteo Godina (Batteria); Gionata Montanelli (Basso-Cori); Roberto Colombo (Chitarra solista-Cori).
CD / Demo / EP / Album: //
Genere: British pop rock.
Musicisti di riferimento:
The Beatles; Pearl Jam; Coldplay; Blur; Radiohead; Stereophonics; Depeche mode; Queen; Manic Street Preechers; David Bowie; Oasis.

Link video di riferimento: http://www.youtube.com/watch?v=SuL5QFvRa80

 

Alberto Molteni
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco