• Sei il visitatore n° 344.919.206
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 20 gennaio 2011 alle 19:39

Costa M: oltre 150 tecnici del CSI al corso di aggiornamento

Oltre 150 tecnici provenienti dai diversi comitati CSI della Lombardia hanno preso parte sabato 15 gennaio al clinic regionale di aggiornamento indetto dal Consiglio Regionale ed ospitato dal comitato di Lecco presso l’oratorio di Costamasnaga e gli impianti sportivi limitrofi.
“Da 8 a 16 anni, accompagnare il cambiamento”. Questo è stato il tema fondamentale della giornata, costruita in mattinata su alcuni interventi comuni per tutti e proseguita nel pomeriggio con i momenti dedicati alle discipline tecniche praticate sul territorio regionale.
Sono stati una cinquantina gli educatori sportivi delle società sportive lecchesi che hanno aderito al clinic, oltre la metà dei quali appartenenti ai settori del calcio (11) e della pallavolo (16); ben rappresentate anche le altre discipline, a partire dall’atletica (8) per arrivare al karate (7), al judo (3) ed infine al basket (4).


Come già illustrato il mattino è stato dedicato ad una serie di interventi sulla psicologico relazionali. Oggi quest’ultima componente è una parte preponderante dell’educazione sportiva.
Sono intervenuti nell’ordine: la pediatra Rosi Cipolla, la psicologa Nicoletta Pirovano e il sociologo Diego Mesa che hanno illustrato nei propri campi come si sviluppano ed evolvono i bambini e le problematiche che si possono riscontrare nella diverse fasce d’età a partire dai bambini per arrivare alla difficile età dell’adolescenza.
La dottoressa Cipolla si è soffermata principalmente sugli aspetti più fisici dello sviluppo, illustrando come l’apparato scheletrico cresca in modo non proporzionale al sistema articolare e muscolare.
Il secondo relatore è stato la psicologa Nicoletta Pirovano che ha individuato una stretta relazione tra i processi di cambiamento psicologico del ragazzo e dell’allenatore: in particolare nel periodo adolescenziale, dove il ragazzo passa da una situazione di sicurezza ed armonia ad una di disequilibrio e incertezza. Quando il disagio mentale, i conflitti interni prendono il sopravvento, risulta difficile anche concentrarsi sul campo di gioco e spetta dunque anche all’allenatore accompagnare il ragazzo nel proprio percorso di crescita.


Infine, il sociologo Mesa ha illustrato come per i ragazzi sia importante “fare gruppo”, soprattutto nell’età adolescenziale. Ormai le amicizie sono relazionate, oltre che ai luoghi in cui si vive, anche ai social network. In quest’ultimo caso paradossalmente i ragazzi si isolano in una cerchia di “amici virtuali”.
Dopo pranzo il pomeriggio i 150 allenatori sono stati divisi in varie strutture sportive del territorio a seconda del proprio sport e si è passati alla formazione sul campo a cura di istruttori sportivi di livello nazionale come il maestro Girolamo Pirola (judo), il maestro Marco Caforio (karate) o il professor Nino Bevacqua (basket). Il loro intento, come spiegato dal prof. Bevacqua, è stato quello di aggiornare gli allenatori per “arricchire gli aspetti, gli argomenti e le competenze che non sono state affrontate o che hanno bisogno di maggiori approfondimenti, migliorando così le abilità personali per dare un servizio più ampio e completo ai nostri ragazzi”.
Anche cinque allenatori dell’ASD Oratorio Oggiono hanno partecipato all’importante evento organizzato dal CSI: due provenienti dal settore calcio e ben tre del settore basket.
Sottolinea Andrea Corti, allenatore della squadra cat. Under 14 di basket: “Queste sono occasioni importanti per poter incrementare il proprio bagaglio di educatori sportivi: sono infatti opportunità di crescita e di conoscenza, sia per noi tecnici che per i ragazzi con i quali quotidianamente abbiamo a che fare.”
Giacomo Corti
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco