Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 234.291.684
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 28 gennaio 2011 alle 19:29

Casatenovo: l'omonimia ''toponomastica'' genera guai nella corrispondenza postale

Via don Antonio Brambilla e Via privata don Antonio Brambilla. Due strade situate nella frazione di Galgiana, al confine con Rogoredo il cui nome, (quasi identico se non fosse per una parolina in più), ha creato qualche problema ai residenti, legato soprattutto al recapito della corrispondenza postale. Le due arterie fanno infatti riferimento ad una zona residenziale di recente edificazione piuttosto ampia, ma il nome quasi simile, ha causato negli ultimi mesi parecchie difficoltà a postini e corrieri vari che proprio non riuscivano a concepire l'esistenza di due differenti strade in quel comparto.



Anzi, quel ''privata'' non riusciva proprio a entrare nella testa dei mittenti della corrispondenza, che involontariamente contribuivano ad accentuare un problema non di poco conto.
L'esasperazione aveva spinto un anno fa i residenti a presentare una petizione al comune, lamentando il ''caos'' che quella ''quasi omonimia'' causava loro.
Ebbene, dopo qualche consultazione, sembra che sia stata individuata una possibile soluzione per risolvere la problematica sollevata.



Nonostante sia il più fresco, non si tratta dell'unico caso di omonimia nella toponomastica casatese. Nel corso dell'ultima assemblea pubblica per i residenti della località Crotta, alcuni partecipanti avevano sollevato a sindaco e delegato di frazione, un'identica problematica avvertita su Via San Francesco. Ne esistono infatti due a Casatenovo, situate nei pressi del centro commerciale Levada e anche in questo caso si lamentava un certo ''caos'' nel recapito della corrispondenza.



Rimanendo sempre in tema, come non citare un altra situazione ''critica'' che potrebbe generare confusione: Via San Carlo a Valaperta e Via Borromeo, in località Colombina. In quest'ultimo caso si fa riferimento alla nobile famiglia milanese che per secoli ebbe forte influenza sulla città e sulle zone del lago Maggiore.



Membro di questa famiglia fu proprio Carlo, il santo protettore della parrocchia di Valaperta, al quale è intitolata la strada che conduce a Rimoldo.
Insomma, è proprio il caso di dirlo: i santi a Casatenovo qualche problemino lo creano, almeno nella toponomastica!
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco