Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 238.401.328
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 01 febbraio 2011 alle 18:31

Mezzi pesanti, difficile la circolazione nel casatese. Divieto di transito a Maresso e Lomagna chiede un tavolo di confronto

''Traffico off limits'' per i mezzi pesanti provenienti dalla tangenziale Est e diretti verso la zona industriale di Missaglia. Se da
Il divieto di accesso ai camion in
Via Milano a Maresso
una parte il loro transito nel centro di Maresso è vietato, dall'altro Lomagna non vuole che Via Giotto diventi il percorso preferenziale per camion e autoarticolati diretti nel casatese.
La questione è venuta alla ribalta qualche settimana fa, quando l'amministrazione comunale di Missaglia ha chiesto ai colleghi lomagnesi la possibilità di installare in zona 'Tricudai' un paio di cartelli per segnalare ai mezzi pesanti il divieto di accesso a Maresso e di conseguenza, l'opportunità di proseguire a destra sulla strada che conduce a Lomaniga di Missaglia, passando per i confini di Osnago.
Una richiesta che ha ottenuto però una risposta negativa, o meglio, un invito da parte dell'amministrazione comunale di Lomagna a convocare un tavolo istituzionale per discutere del tema e della viabilità del comparto al confine tra casatese e meratese.
Proprio in queste settimane infatti, il comune del sindaco Stefano Fumagalli sta predisponendo il nuovo piano viabilistico e, evidentemente, ha deciso di riflettere in maniera approfondita su ogni zona del proprio territorio, inclusa quella al confine con Maresso di Missaglia.
"Quella strada ha un interesse sovracomunale - ha spiegato Fumagalli - quindi un'eventuale decisione in merito va presa dopo una valutazione con i comuni interessati. Il nostro non è un no a priori, ma si tratta di una strada comunale a nostro avviso non adeguata a sostenere un certo volume di traffico e di mezzi pesanti. E' necessario pensare ad un'ipotesi di riqualificazione da studiare insieme agli altri comuni interessati".
Proprio per queste ragioni, l'amministrazione di Lomagna ha invitato i colleghi missagliesi a convocare un tavolo istituzionale per discutere della tematica, alla presenza dei colleghi di Osnago, Montevecchia, del Parco del Curone e della Provincia di Lecco.

L'intersezione del Tricudai. A sinistra si procede per Maresso, a destra per Lomagna

Il tema vero che sta alla base della richiesta di Lomagna è evidentemente la neccessità di trovare una soluzione condivisa rispetto al problema del transito dei mezzi pesanti. Con il divieto di circolazione a Maresso imposto qualche anno fa da Missaglia, i camion diretti nel casatese transitano per l'arteria che si innesta sulla provinciale 54, all'altezza del confine con Montevecchia. Una soluzione attualmente non ottimale, che dovrebbe migliorare con la realizzazione della rotatoria della provinciale all'intersezione con Via Kennedy, di cui al momento si sa poco o nulla.
Dal canto suo, Missaglia rivendica la scelta effettuata qualche anno fa.
"Nel 2007 - ha spiegato l'assessore Alberto Spreafico - avevamo imposto il divieto di transito per Maresso ai mezzi pesanti per evitare che passassero dal centro storico, la cui viabilità è critica, considerando la presenza della chiesa che si affaccia sulla strada. Un problema che si ripropone ancora oggi dal momento che alcuni sistemi Gps indicano ai conducenti la possibilità di passare dalla nostra frazione. Così assistiamo a mezzi pesanti in manovra, o ancora peggio a qualche autista che fa finta di niente salvo lamentarsi quando riceve la contravvenzione dai nostri agenti di polizia locale. Chiedevamo a Lomagna solo la possibilità di posare un cartello per indicare l'impossibilità di percorrere quella strada".
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco