• Sei il visitatore n° 339.358.311
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 14 febbraio 2011 alle 14:51

Rogeno: ristrutturata la sala d’attesa della stazione. Tolleranza zero sui vandalismi

Dopo mesi di attesa sono finalmente terminati i lavori di adeguamento e ristrutturazione della sala d’attesa della stazione di Rogeno, un intervento urgente che si inserisce nel più ampio progetto di riqualificazione della stazione ferroviaria, da tempo caratterizzata da un forte stato di abbandono e degrado.



La stazione di Casletto - Rogeno

Come si ricorderà, proprio per porre fine al quotidiano disagio dei pendolari rogenesi l’amministrazione comunale aveva stipulato lo scorso anno una convenzione con Rete Ferroviaria Italiana, ottenendo l’utilizzo in comodato d’uso dei locali della stazione ferroviaria al fine di soddisfare molteplici scopi: evitare il protrarsi del degrado ambientale e architettonico della stazione, riqualificare la struttura e impiegare il locale per attività sociali e di pubblico interesse.
Il contratto, della durata di nove anni e rinnovabile alla scadenza, prevedeva quale intervento prioritario proprio la sistemazione dei locali dell’ex biglietteria, adibendola a sala di attesa con l’installazione degli arredi interni.



La nuova sala d'aspetto

“Dopo tantissimi anni di disagio, da oggi si cambia: nella stazione delle ferrovie di Casletto/Rogeno si apre una nuova sala d'aspetto. Si lascia così alle spalle lo squallido degrado che l'aveva a lungo caratterizzata – ha spiegato con soddisfazione il sindaco di Rogeno Antonio Martone - il comune, forte della convenzione fortemente inseguita e frutto di lunghe impegnative trattative da parte dell'attuale amministrazione, ha provveduto a sistemare un’altra sala dell'immobile trasformandola in sala d'aspetto. Un tassello immediato nel contesto di una  ristrutturazione più importante che riguarderà l'intero fabbricato dove troveranno ospitalità le associazioni del paese. Dapprima si è provveduto alla sistemazione dei bordi dei marciapiedi che portano alla stazione, non male anche l'eliminazione delle campane della raccolta rifiuti che facevano bella mostra di degrado appena si usciva dall’edificio. Certamente non un bel biglietto da visita per una porta importante del paese. Si è quindi provveduto a ripulire l'area esterna con potatura di siepi e taglio erba e sono stati raccolti vari secchi di bottiglie vuote di birra, bibite, plastica, stracci e altro.



La nuova porta della sala

Nella nuova sala è stato rifatto il pavimento, interventi di muratura, impianti elettrici e tinteggiatura. Ora, la nuova sala d'aspetto risulta accogliente e decorosa, con alcune comode sedie in attesa del ritorno delle vecchie panche attualmente in restauro. La zona sarà presidiata da alcuni volontari che a turno, nell'arco della giornata, vigileranno che non ci siano situazioni di degrado con l'incarico di avvisare immediatamente le forze dell'ordine. Anche la Polizia locale vigilerà e si recherà con molta frequenza in stazione. Anche alcuni cittadini che abitano in zona hanno dato la loro disponibilità a collaborare (comodamente dal balcone di casa o dalla finestra della cucina vedono l'area interessata) segnalando telefonicamente eventuali atti di vandalismo o stati di criticità. Non ci sarà nessuna tolleranza sull'argomento e chi sbaglia pagherà. Le multe saranno salatissime perchè i nostri studenti, i pendolari e i viaggiatori devono poter iniziare la loro giornata con più serenità e il paese deve poter contare sempre di più sulla propria stazione ferroviaria”.
R.B.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco