• Sei il visitatore n° 361.826.185
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 19 febbraio 2011 alle 19:17

Viganò: storia d’Italia ‘riscritta’ a causa di alcuni errori sui nuovi cartelli delle vie

Da alcuni giorni i nuovi cartelli riportanti i nomi delle strade del paese hanno fatto il loro ingresso in tutti gli incroci di Viganò.
Accanto alla denominazione di ogni via su ogni cartello è stato riportato lo stemma comunale e, nel caso di personaggi illustri, la professione o l’attività per i quali vengono ricordati dopo la loro morte, oltre alle date di nascita e di dipartita.
Ecco allora comparire i benefattori Nobili, l’inventore e scenziato Leonardo Da Vinci, il patriota Guglielmo Oberdan, l’inventore e fisico Guglielmo Marconi, lo statista Alcide De Gasperi.
Un restyling davvero notevole e di grande impatto estetico, se non fosse per alcuni ‘piccoli’ errori che involontariamente vedrebbero riscritta la storia d’Italia dell’ultimo secolo.



Lo diciamo sin da subito, per sgombrare il campo da qualsivoglia polemica: per domenica 20 febbraio è prevista la ricognizione da parte degli uffici comunali e dell’impresa realizzatrice di tutti i cartelli installati, con la conseguente presa d’atto e la correzione degli errori che, su centinaia di cartelli prodotti, può essere considerata legittima.
Nel 150°anniversario dell’Unità d’Italia, tuttavia, non può balzare all’occhio la clamorosa svista che avrebbe visto passare a miglior vita lo statista De Gasperi nel 1937, ben 17 anni prima della sua morte.
In questa infausta ipotesi, Alcide De Gasperi si sarebbe spento all’età di 56 anni, prima del secondo conflitto mondiale e prima di essere nominato Presidente del Consiglio dei Ministri, carica mantenuta per 8 anni durante il delicato periodo del secondo Dopoguerra.



E che dire invece del fisico Guglielmo Marconi, inventore della radio, indicato come defunto nel 1932 a un solo anno di distanza dallo storico invio del primo segnale radio transoceanico. Fortunatamente, anche in questo caso, la vita dell’inventore è proseguita anche nel corso dei 5 anni successivi, permettendo a Marconi di perfezionare i sistemi da lui inventati e ancora oggi impiegati in tutto il mondo.



Alcide De Gasperi e Guglielmo Marconi

Nulla di grave, beninteso, anche se gli errori sulle date di morte di questi personaggi non hanno mancato di suscitare le critiche del consigliere di minoranza Donatella Corti, accortasi immediatamente delle imprecisioni. “Pare proprio che a Viganò si riscriva la storia – ha commentato ironicamente il consigliere Corti - speriamo solo che il Sindaco, che spesso ci indica stili di vita e ci dà lezioni di educazione civica, a questo punto non ci faccia anche quelle di storia”.
R.B.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco