Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 219.633.320
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 15/02/2020

Lecco: V.Sora: 66 µg/mc
Merate: 66 µg/mc
Valmadrera: 51 µg/mc
Colico: 67 µg/mc
Moggio: 98 µg/mc
Scritto Martedì 22 febbraio 2011 alle 10:03

Caritas Oggiono: raccolti 3.700 telefonini per aiutare mamme e bambini in difficoltà

Cambia stagione, dai vita al tuo usato: da un semplice gesto un circolo virtuoso.
è questo il concetto alla base dell’iniziativa “Donaphone, il telefonino solidale” cui anche la Caritas del Decanato di Oggiono ha voluto aderire per sensibilizzare la popolazione circa il problema del riciclaggio degli apparati telefonici vecchi, contribuendo al tempo stesso a finanziare una casa accoglienza destinata a ospitare mamme con bambini in difficoltà.


“La proposta, dal forte contenuto ambientale, avrà anche uno scopo sociale – ha spiegato il referente della Caritas oggionese Giuseppe Riva - finanzierà una casa per donne con bambini in difficoltà e darà lavoro a soggetti svantaggiati. I cellulari, al pari degli indumenti, sono gli accessori che vengono sostituiti con maggiore frequenza. La stragrande maggioranza diventa rifiuto di difficile smaltimento. Gli apparecchi saranno ricommercializzati o opportunamente lavorati per ottimizzare il recupero dei materiali”.


Secondo le ultime ricerche, infatti, un cittadino europeo su quattro sostituisce il proprio telefonino ogni anno, mentre oltre la metà compie l’operazione ogni due anni. Cosa accade quindi ai telefonini ancora funzionanti ma ormai fuori moda? In Europa su un totale di 100 milioni di apparecchi solo 2,5 milioni vengono avviati al riciclaggio. Il problema è particolarmente grave in Italia, dove nessun operatore telefonico o società di telefonia mobile recupera sistematicamente l’usato, nonostante il nostro Paese sia ai vertici della densità di diffusione di cellulari, con 1,34 apparecchi per abitante.
Da qui l’idea della Caritas di promuovere sperimentalmente la campagna Donaphone per il recupero dei telefonini usati, sull’esempio di progetti analoghi già avviati in altri Paesi europei.
Gli apparecchi saranno ricommercializzati o opportnamente lavorati per ottimizzare il recupero dei materiali.


Dal gennaio 2010 ad oggi la Casa Accoglienza finanziata grazie ai proventi del progetto Donaphone ha potuto ospitare 10 mamme e 11 bambini in difficoltà, sia in comunità sia in autonomia all’interno di appartamenti indipendenti, impiegati al fine di consentire dimissioni accompagnate dalla comunità.

Sul territorio oggionese nel 2010 i volontari Caritas hanno raccolto un totale di 3.697 telefoni cellulari, provenienti in larga parte da Oggiono (1.629), Galbiate (623), Dolzago (483) ed Annone (253).

R.B.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco