Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 220.087.406
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 15/02/2020

Lecco: V.Sora: 66 µg/mc
Merate: 66 µg/mc
Valmadrera: 51 µg/mc
Colico: 67 µg/mc
Moggio: 98 µg/mc
Scritto Martedì 22 febbraio 2011 alle 22:14

Le stazioni di Civate, Costa Masnaga, Molteno e Oggiono nel progetto di Regione Lombardia per far rivivere le strutture grazie ad associazioni e attività culturali

Recuperare e far rivivere 417 stazioni ferroviarie di Lombardia favorendo la loro cessione in comodato gratuito per 5 anni ad associazioni culturali, opere sociali, società non profit, o in comodato oneroso a società commerciali. E' la sostanza dell'accordo denominato "Stazioni in Comune" sottoscritto oggi a Palazzo Pirelli da Regione, Rfi, Ferrovie Nord e Anci (Associazione dei Comuni).

La stazione di Costa Masnaga

"Far rifiorire le stazioni, farle rivivere, significa restituire un bene e un'opportunità alle comunità locali. E anche presidiarle e renderle più sicure, tenendo lontano teppistelli e malintenzionati"
, ha sottolineato il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni. "E' un'operazione grandiosa e innovativa - ha detto ancora Formigoni - Nel giro di pochi anni e senza gravare sulle finanze pubbliche rimetteremo a nuovo questi spazi, rendendoli più decorosi e accoglienti. I progetti pilota realizzati hanno già dato ottimi risultati, con il protagonismo di Comuni e associazioni che si sono inventati soluzioni anche molto originali e creative".

Stazione di Oggiono

Sono ben 122 stazioni (85 di Rfi e 37 di Ferrovienord) le stazioni già coinvolte nel programma pilota di riqualificazione. Ora l'operazione si estende alle altre 269 (185 di Rfi e 84 di Ferrovienord), completando così il piano su tutto il territorio lombardo. In tutti questi spazi si potranno svolgere attività sociali, istituzionali e di pubblico interesse oltre che a favore dei viaggiatori.
"E' una risposta concreta - ha spiegato l'assessore Cattaneo - a un problema che anche noi sentiamo che è quello della qualità delle stazioni. Una risposta a costo zero per i Comuni e per la Regione, che potrà portare, come è già avvenuto in molti casi, a risultati molto soddisfacenti proseguendo il percorso di riqualificazione che in Lombardia, prima Regione in Italia, coinvolge le stazioni. Mi auguro davvero che i Comuni ci mettano tutta la loro fantasia, creatività e capacità innovativa perché abbiamo bisogno di una stazione che sia sentita come propria da parte della comunità e di cui la comunità si faccia carico. Sarà favorito il fatto che laddove ci sono progetti particolarmente interessanti proposti dai Comuni siano le stesse società proprietarie delle stazioni, ovvero Ferrovienord ed Rfi, a investire finanziariamente per la riqualificazione di questi spazi. E' già avvenuto in alcuni dei 122 Comuni che hanno sperimentato il comodato, potrà avvenire anche per quelli oggetto del bando che oggi presentiamo".

Molteno

Alla firma dell'accordo erano presenti anche l'amministratore delegato di RFI, Michele Mario Elia, il Presidente di FNM, Norberto Achille, il presidente di Ferrovienord, Carlo Malugani e il vice-presidente di ANCI Lombardia, Giulio Gallera. Nelle stazioni e fermate dovrà essere assicurata l'ordinaria manutenzione, la pulizia e la piccola manutenzione delle aree ferroviarie di stazione aperte al pubblico, l'apertura e la chiusura delle sale d'attesa, degli ingressi di stazione, dei varchi dei sottopassaggi e dei locali in cui sono situati i servizi igienici, la sorveglianza sul funzionamento di ascensori e montascale in servizio pubblico, la gestione e sorveglianza di impianti di videocontrollo a presidio della sicurezza dei viaggiatori.

Civate

A partire dal 3 marzo, giorno in cui verrà pubblicato il bando, i Comuni avranno 60 giorni di tempo per presentare le domande alla Regione Lombardia e al gestore dell'infrastruttura.
Per la provincia lecchese sono state inserite nell'accordo anche le stazioni di Civate, Costa Masnaga, Molteno e Oggiono, della linea ferroviaria Lecco-Milano via Molteno. Quattro strutture con diverse criticità che, grazie all'iniziativa sottoscritta da Regione, potrebbero guadagnare un nuovo volto.

MAXI PIANO PER FARE RIVIVERE 400 STAZIONI - 2
(Ln - Milano, 22 feb) Ecco l'elenco di tutte le stazioni di Rfi coinvolte nel maxi piano sottoscritto oggi in Regione Lombardia.

BERGAMO
Albano S.Alessandro
Arcene
Calcio
Calusco
Grumello Del Monte
Levate
Montello Gorlago
Ponte S.Pietro
Pontida
Romano
Seriate
Stezzano
Terno
Treviglio Ovest
Verdello Dalmine
Vidalengo

BRESCIA
Coccaglio
Cologne
Ghedi
Lonato
Montirone
Ospitaletto Travagliato
Palazzolo Sull'oglio
Ponte S.Marco-Calcinato
Remedello Sotto
Rovato
S.Zeno Folzano
Viadana Bresciana

COMO
Albate Trecallo
Albate-Camerlata
Brenna-Alzate
Cantu'
Cantu'-Cermenate
Carimate
Cucciago
Moiana

CREMONA
Acquanegra Cremonese
Capralba
Casalbuttano
Casaletto Vaprio
Casalmaggiore
Cava Tigozzi
Crema
Gazzo-Pieve S.Giacomo
Madignano
Olmeneta
Pizzighettone
Robecco-Pontevico
S.Giovanni In Croce
Torre De' Picenardi

LECCO
Airuno
Bellano-Tartavalle Terme
Civate
Colico
Costa Masnaga
Dervio
Fiumelatte
Lecco Maggianico
Molteno
Oggiono
Olgiate-Calco Brivio
Paderno-Robbiate
Piona

LODI
Codogno
Maleo
Orio Litta
S.Stefano Lodigiano
Secugnago
Tavazzano

MANTOVA
Borgoforte
Bozzolo
Castel D'ario
Gazzo Di Bigarello
Levata
Mantova Frassine
Marcaria
Ospitaletto Mantov.
Ostiglia
S.Antonio Mantovano
S.Michele In Bosco

MILANO E MONZA
Abbiategrasso
Albairate-Vermezzo
Arcore
Besana
Borgolombardo
Buttafava
Camnago-Lentate
Canegrate
Carate-Calo'
Carnate Usmate
Cassano D'adda
Cesano Boscone
Desio
Legnano
Lesmo
Locate Triulzi
Macherio Canonica
Macherio-Sovico
Magenta
Melzo
Milano Romolo
Parabiago
Pozzuolo Mart.
Pregnana Mil.
Renate Veduggio
S.Giuliano Milanese
S.Zenone Al Lambro
San Donato Milanese
Segrate
Seregno
Sesto S. Giovanni
Trecella
Trezzano S.N.
Vanzago Pogliano
Vignate
Villa Raverio
Villamaggiore
Villasanta
Vittuone-Arluno

PAVIA
Albonese
Albuzzano
Arena Po
Barbianello
Bressana Argine
Bressana Bottarone
Broni
Candia Lomellina
Casteggio
Cava Carbonara
Certosa Di Pavia
Chignolo Po
Corteolona
Cozzo
Gambolo'-Remondo'
Lambrinia
Lomello
Lungavilla
Miradolo Terme
Mortara
Motta S.Damiano
Nicorvo
Palestro
Parona-Lomellina
Pinarolo Po
S.Cristina E Bissone
S.Giuletta
Sairano
Sairano-Zinasco
Sannazzaro
Sartirana
Stradella
Torreberetti
Tromello
Valle Lomellina
Villanova D'ardenghi

SONDRIO
Bianzone
Dubino
Morbegno
Novate Mezzola
Poggiridenti-Tresivio
S.Cassiano Valchiavenna
S.Giacomo Di Teglio
S.Pietro Berbenno
Samolaco
Tirano
Tresenda-Aprica-Teglio
Verceia
Villa Di Tirano

VARESE
Albizzate-Solbiate Arno
Bisuschio-Viggiu'
Busto Arsizio
Calde'
Castronno
Cavaria-Oggiona Ierago
Colmegna
Ispra
Laveno Mombello
Leggiuno-Monvalle
Maccagno
Pino Tronzano
Porto Valtravaglia
Sesto Calende
Taino-Angera
Ternate-Varano Borghi
Travedona-Biandronno (Ln)

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco