Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 219.633.294
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 15/02/2020

Lecco: V.Sora: 66 µg/mc
Merate: 66 µg/mc
Valmadrera: 51 µg/mc
Colico: 67 µg/mc
Moggio: 98 µg/mc
Scritto Mercoledì 23 febbraio 2011 alle 13:40

Casatenovo, biblioteca: 2010 positivo, aumentano i prestiti di libri-dvd e gli accessi internet. 30mila euro per i nuovi acquisti

La Biblioteca di Casatenovo si conferma anche nel 2010 come punto di riferimento per il territorio casatese e besanese. I dati relativi ai prestiti 2010 e all'afflusso in biblioteca di lettori e studenti incoraggiano a proseguire nella ricerca di un sempre maggiore miglioramento del servizio e dell'offerta all'utenza.
Con un patrimonio di oltre 30 mila volumi, un'emeroteca ricca di quotidiani e riviste e sempre aggiornata, una raccolta di Dvd d'autore, due sale ragazzi e sei sale studio, due postazioni internet gratuite la Biblioteca di Casatenovo risponde in modo adeguato alle esigenze dei cittadini organizzando anche iniziative di avvicinamento e promozione alla lettura che ottengono sempre un ‘alta partecipazione di pubblico: libri in scena, la giornata della lettura, fai il pieno di cultura e le letture del periodo natalizio.
Il totale dei prestiti di tutto il materiale sia dvd che libri passa dai 45.338 del 2009 ai 49.334 del 2010 con un aumento del 8,8 %.

Villa Facchi, sede della biblioteca casatese

Il prestito di libri passa dai 29031 del 2009 ai 30.636 del 2010 con un aumento del 5,5 %.
Aumenta anche il prestito dei film in DVD, servizio molto apprezzato dagli utenti che passa da 9254 del 2009 a 11358 nel 2010. (+ 22,7 %)
Le connessioni a internet nelle due postazioni a disposizione degli utenti della biblioteca aumentano dalle 2611 nel 2009 alle 2949 nel 2010, con un aumento percentuale del 12.9 %.
La sala periodici al piano terra è sempre molto frequentata e nel 2010 sono stati sottoscritti 41 abbonamenti a riviste e 5 a quotidiani.
I libri per un pubblico adulto più letti nell'anno 2010 sono : al primo posto "L'eleganza del riccio" di Muriel Barbery, al secondo posto "La solitudine dei numeri primi" di Paolo Giordano e al terzo posto "La ragazza che giocava col fuoco" di Stieg Larsson.
I libri per ragazzi più letti nell'anno 2010 sono: al primo posto "Diario di una schiappa: ora basta !" di Jeff Kinney, al secondo posto "Il bambino col pigiama a righe" di John Boyne e al terzo posto "Harry Potter e i doni della morte" di J. K. Rowling.
L'assessore Marta Comi

I film più prestati nel 2010 sono: "Il vento fa il suo giro" di Giorgio Diritti, "Le vite degli altri" di Florian Henckel Von Donnersmar e "Mare Dentro" di Alejandro Amenabar.
Notevole successo di pubblico hanno avuto le iniziative proposte nel 2010 dalla Biblioteca:Libri In scena, la giornata della lettura, Fai il Pieno di Cultura e le letture nel periodo natalizio.
''Questo trend positivo che prosegue da diversi anni - ha commentato l'assessore alla cultura Marta Comi - rende orgogliosa l'Amministrazione Comunale che ringrazia per il prezioso lavoro il personale della Biblioteca, a cui va il merito del livello qualitativo dell'offerta della Biblioteca, e rimarca la negatività del meccanismo del patto di stabilità, che ha obbligato il Comune nel 2010 a ridurre il budget dell'acquisto libri con una riduzione del numero dei volumi acquistati dai 1835 nel 2009 si passa ai soli 819 del 2010 (-55 %), nonostante il Comune avesse i soldi in cassa per poter effettuare le spese previste. Nel bilancio 2011 è stato ripristinato il fondo consistente destinato all'acquisto di libri e dvd (circa 30.000 €) nell'auspicio che i vincoli del patto di stabilità imposto dal Governo non impediscano nuovamente ai Comuni di usare le proprie risorse per i propri cittadini".
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco