Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 223.683.068
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 14/03/2020

Lecco: V.Sora: 66 µg/mc
Merate: 65 µg/mc
Valmadrera: 68 µg/mc
Colico: 63 µg/mc
Moggio: 85 µg/mc
Scritto Venerdì 25 febbraio 2011 alle 17:40

Linea ferroviaria Molteno - Lecco: i sindaci lecchesi si uniscono in Comitato

Da Cassago a Valmadrera passando per Costa Masnaga, Molteno, Oggiono e Civate.
Sarà ufficializzata nel corso dei prossimi mesi la prima Consulta dei sindaci lecchesi per la “difesa” della tratta ferroviaria Milano – Monza – Molteno – Oggiono – Lecco, nota soprattutto nella Brianza monzese e casatese con il nome di “Besanino”.

Dopo la consulta dei sindaci della Provincia di Monza e Brianza, i “colleghi” di Lecco hanno deciso di seguire l’esempio dando vita a un coordinamento autonomo per la valorizzazione e la riqualificazione della tratta, da anni oggetto di degrado e di quotidiani disagi per i viaggiatori.

“Insieme alle Consulte di Monza Brianza e Como andremo in Regione per chiedere potenziamenti del servizio e nuovi investimenti – ha spiegato il vicesindaco di Costa Masnaga Bruno Anzani, tra i promotori del costituendo Comitato leccehse – dal primo di maggio, inoltre, i nuovi treni faranno la loro comparsa sulla linea. Si tratta di convogli moderni e più capienti che andranno progressivamente a sostituire le vecchie e logore “littorine” in uso da alcuni decenni”.

Ieri sera i sindaci dei Comuni interessati si sono dati appuntamento per parlare del futuro Comitato e della collaborazione con l’omonimo organismo monzese, guidato dal sindaco di Triuggio Paolo Manzoni.

“Fino a oggi il territorio lecchese è stato quello meno coinvolto sulle decisioni che riguardano il futuro della tratta – ha commentato il vicesindaco di Molteno Giuseppe Chiarella, presente alla riunione – si è parlato spesso di riqualificazione della linea, e anche di una sua possibile elettrificazione, ma soltanto fino alla stazione di Besana in Brianza. L’obiettivo di questo Comitato è quello di far sentire la voce dei Comuni e dei pendolari che utilizzano il servizio nella nostra Provincia, interfacciandoci con il comitato monzese e con il suo coordinatore”.

All’assemblea, oltre ai sindaci interessati, erano presenti il consigliere regionale Carlo Spreafico e il sindaco di Lecco Virginio Brivio.
R.B.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco