• Sei il visitatore n° 339.186.033
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 03 marzo 2011 alle 15:44

Casatenovo: sulla scelta del centro c'è stato poco coinvolgimento da parte della giunta Colombo. Abbiamo forti perplessità

Ancora una volta ci troviamo a dover esprimere un parere su progetti che, partiti molto ambiziosamente con l'intento di rinnovare completamente la topografia di Casatenovo, sono rimasti degli sterili esercizi di stimati professionisti che, completamente digiuni delle esigenze e delle tradizioni del paese, hanno dato forma cartacea alle loro più o meno condivisibili idee, prescindendo da tutti quei fattori esterni che tanta parte hanno avuto ed avranno nel determinare la forma e, alla fine, la vivibilità di Casatenovo.
Entrando nel merito, un progettista ha tenuto conto della tendenza delle nostre zone ad abitare in case unifamiliari, ma le ha concepite come abitazioni assolutamente e completamente nordiche, non considerando che da noi l'inverno è freddo, ma l'estate calda ed afosa. Non è stata prevista una piazza con le caratteristiche di "cuore" del paese, non sono stati previsti spazi dove un domani inserire strutture e servizi pubblici al momento inesistenti. Inoltre, sono stati previsti pochi parcheggi di superficie e strade interne strette e scomode: in una parola, lo studio presenta un quartiere artefatto, con pretese di eleganza, che fatalmente ricorda un dormitorio di lusso.

Da sinistra i consiglieri Barbara Beretta e Claudio Viscardi e il segretario di sezione, Sonia Besana

L'altro progettista ha voluto dar di sé un'immagine di sublime urbanista, assolutamente avulso da ogni realtà locale e tendente, più che a proporre soluzioni, a stupire la platea con inattese soluzioni che saranno, comunque, destinate a rimanere sulla carta.
Come abbiamo già avuto occasione di dire in occasione di una prima presentazione dei progetti, l'azione dell'assessorato è stata molto mortificata dalla mancanza di chiarezza nei confronti dei progettisti: forse intimidito dai nomi abbastanza altisonanti, non si è dedicata sufficiente attenzione alla spiegazione dettagliata delle esigenze, tradizioni e aspettative del paese verso la sua area più importante e, cosa da non dimenticare, più ricca di tradizioni e ricordi.
In altri tempi, questo atteggiamento è stato dal nostro movimento definito "peccato originale", a fronte del quale ci aspettavamo un "battesimo" che non c'è stato.
Da qui le nostre critiche non distruttive ma cautelative per il futuro del paese che non può sopportare una situazione come quella che si va configurando; con queste premesse Casatenovo non può sostenere l'impatto derivante dall'insediamento di oltre 1.500 persone.
Non si è avuto il coraggio di cercare con determinazione e democraticamente il parere dei cittadini; ci domandiamo infatti che cosa realmente l'assessore si poteva aspettare da un sondaggio effettuato con un mezzo che ancora per la popolazione è abbastanza sconosciuto: il ridicolo numero (12) di mail pervenute alla casella postale appositamente istituita sono la più eloquente risposta. Cogliamo l'occasione per ricordare che sarebbe stato opportuno spiegare tramite incontri nelle frazioni quanto si stava elaborando, ma nulla è stato fatto o sono stati fatti "incontri ristretti" focalizzati solo ad incontrare il consenso.
Inoltre come da noi più volte suggerito (ma mai effettuato) esiste un vero istituto del REFERENDUM che impegnerebbe le forze politiche e amministrative in un impegnativo lavoro di organizzazione, ma avrebbe come risultato quello di avvicinare un po' più di quanto non avvenga ora la popolazione all'amministrazione: non vorremmo sembrare saccenti ma questo "esercizio" ha un nome preciso: DEMOCRAZIA.
Per queste ragioni e per i troppi dubbi, le troppe incertezze e il troppo autoritarismo abbiamo ritenuto doveroso nei confronti di chi ci ha votato (e di chi non ci ha votato) esprimere un parere dolorosamente negativo.
Lega Nord Casatenovo
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco