• Sei il visitatore n° 340.377.791
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 07 marzo 2011 alle 15:50

Rogeno: a scuola i ''Guardiani della luce'' vigilano sugli sprechi energetici dei ragazzi

“Spegniamo la luce per illuminare il futuro”: con questo motto la classe quarta della scuola primaria di Rogeno ha aderito al progetto “La nostra scuola per l’energia sostenibile”, un percorso finalizzato a ridurre concretamente gli eccessivi sprechi di energia elettrica che purtroppo si verificano quotidianamente negli edifici scolastici di tutt’Italia.


A partire dal mese di gennaio i ragazzi e le ragazze di quarta hanno iniziato ad annotare scrupolosamente su un taccuino i consumi elettrici del contatore scolastico, sensibilizzando i propri compagni a un uso più parsimonioso e oculato di tutti gli apparecchi energetici presenti a scuola, dall’accensione delle luci di aule e corridoi all’utilizzo delle apparecchiature elettroniche solo quando necessario.



foto tratte dal sito: http://www.icmolteno.it

Nelle primissime fasi del progetto gli studenti hanno imparato a conoscere il concetto di energia, leggendo direttamente dal contatore scolastico i consumi e annotando i rilievi su una apposita tabella, grazie alla quale nel mese di giugno potrà essere stimata la differenza tra il fabbisogno energetico dei mesi invernali e di quelli estivi, ponendo un occhio di riguardo al “taglio” degli sprechi.
A questo proposito nelle ultime settimane gli studenti sono stati insigniti del titolo di “Guardiani della luce”, una sorta di ‘corpo di vigilanza studentesca’ deputato al controllo di luci e apparecchiature dimenticate accese e alla diffusione del concetto di risparmio ed energia sostenibile.
Lo scorso febbraio gli studenti di quarta hanno coinvolto le restanti classi della scuola e l’amministrazione comunale di Rogeno spiegando nel dettaglio le finalità di questo progetto scolastico, distribuendo ai presenti una sorta di “decalogo” dei buoni comportamenti da adottare per contribuire a un concreto risparmio dell’energia.


Ricordarsi di spegnere le luci in uscita dalle classi, accendere le lampadine solo se strettamente necessario, preferendo dove possibile quelle a basso consumo energetico, evitare di lasciare apparecchiature in modalità “stand by” sono soltanto alcuni dei compiti dei “Guardiani della luce” di Rogeno, incaricati di vigilare su alcune delle semplici, basilari regole previste dal progetto.
Nel mese di giugno, a conclusione del percorso didattico, i ragazzi valuteranno i risultati quantificando la reale diminuzione del consumo di corrente tra le aule della scuola, stilando una relazione finale sull’esperienza vissuta.

 

“Le scuole oggi hanno il compito fondamentale di essere motori del cambiamento di rotta della nostra società verso un futuro sostenibile, riorganizzando la società in modo che sia capace da un lato di utilizzare le risorse rinnovabili di energia, dall’altro di riciclare le risorse di materia non rinnovabili – si legge nel manifesto del progetto - ciò significa modificare i comportamenti degli individui e delle comunità, in modo che tutti condividano tale necessità attraverso l’agire quotidiano.
Il progetto prevede la realizzazione di un’azione concreta di gestione sostenibile dell’edificio nel quale la scuola è ospitata, focalizzandosi sul risparmio dell’energia elettrica. L’azione è fondata sull’impostazione pedagogica dell’apprendimento attivo, alla ricerca di un equilibrio tra pensieri, obiettivi ed azioni individuali, promuovendo la realizzazione di piccoli passi nella direzione di un futuro sostenibile da parte sia degli individui che della comunità che vive ogni giorno la scuola. Così facendo si contribuisce fattivamente allo sviluppo di futuri cittadini consapevoli non solo del loro essere individui, ma anche della parte che questi rivestiranno all’interno della società”.
R.B.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco