Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 219.860.018
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 15/02/2020

Lecco: V.Sora: 66 µg/mc
Merate: 66 µg/mc
Valmadrera: 51 µg/mc
Colico: 67 µg/mc
Moggio: 98 µg/mc
Scritto Lunedì 14 marzo 2011 alle 14:42

Annone B.: ricordo degli amministratori dal 1861 ad oggi, nel 150° anniversario di Unità

In leggero anticipo rispetto al 17 marzo, ad Annone Brianza sono iniziati i festeggiamenti per il 150° anniversario dell'Unità d'Italia. La giornata di festa di domenica 13 marzo è iniziata con il ritrovo presso la storica Villa Cabella per dare il via ad un corteo verso la Chiesa Parrocchiale, dove don Davide Consonni ha celebrato la Santa Messa in onore di questo importante traguardo nazionale.



Durante la celebrazione, il sindaco di Annone Carlo Colombo ha voluto ricordare tutti i sacerdoti ed i coadiutori che si sono succeduti in paese dal 1861 ad oggi. Anche gli uomini di Chiesa sono stati importante per unire il borgo annonese e a farlo sentire parte di qualcosa di più grande che è l'Italia.

I 18enni che hanno ricevuto la Costituzione

Al termine del rito religioso si è riformato il corteo celebrativo guidato dalle majorette di Annone e dai membri della sezione locale dell'Associazione Nazionale Alpini che hanno portato in processione un enorme bandiera tricolore. Oltre al sindaco Carlo Colombo, al secondo mandato dal 2004, erano presenti i suoi tre predecessori ancora in vita: Adriano Cesana (sindaco dal 1964 al 1980 eletto sindaco a soli 29 anni), Geronzio Sesana (sindaco dal 1980 al 1995) e Patrizio Sidoti (sindaco dal 1995 al 2004).



Al corteo sono intervenuti i rappresentanti di tutte le associazioni di Annone, i bambini, i giovani e gli adulti. I giovani in particolare hanno portato una corona di fiori.



Giunti in prossimità del Monumento dei Caduti, presso la scuola primaria di Annone, è avvenuto il commovente rito dell'alzabandiera del tricolore sulle note dell'Inno di Mameli. I giovani e le autorità presenti sono saliti al monumento e hanno deposto la corona a memento del sacrificio degli annonesi e di tutti gli italiani nelle terribili guerre che hanno dilaniato il mondo nel passato.



Il monumento si trova proprio di fronte all'abitazione di un'annonese speciale: Rosa Panzeri che il 12 marzo ha compiuto 102 anni, festeggiata dalla comunità e dalla numerosa famiglia.



In sala consigliare ha preso la parola il sindaco Carlo Colombo che ha ricordato brevemente la storia di Annone, accostata a quella dell'Unità d'Italia. In particolare è stata citata la figura dell'ingegner Rinaldo Cabella Lattuada, ultimo podestà di Annone che però ha organizzato la Resistenza proprio nel piccolo paese brianzolo.



Il suo contributo è stato talmente importante che l'ing. Cabella Lattuada è stato anche eletto primo sindaco dopo la Liberazione dell'Italia dalla piaga fascista. Il sindaco Colombo ha voluto rendere omaggio anche alle persone comuni, che tutti i giorni lottano per sfidare le difficoltà della vita, che creano le famiglie ed amano la loro patria. Queste sono le persone che portano avanti i valori di unità ed indivisibilità propri dell'Italia.



Dopo questo momento toccante a ricordo di chi è stato strappato alle proprie famiglie dalla guerra, è stato dato spazio ai giovani. I neo diciottenni di Annone della classe 1993 hanno ricevuto in regalo dall'Amministrazione Comunale una copia della Costituzione italiana.



L'ultimo evento è stata l'inaugurazione di una targa celebrativa di tutti i sindaci di Annone Brianza dal 1861 ad oggi. Accanto alla targa sono state poste le foto dei sette sindaci di Annone dal dopo guerra ad oggi e un quadro con tutti consigli comunali, sempre dal 1946 ad oggi.



Ai tre sindaci di Annone presenti è stata consegnata un'apposita targa ricordo dall'Amministrazione Comunale. Adriano Cesana e Geronzio Sesana hanno esortato i giovani presenti ad occuparsi della politica, perché loro sono il futuro di Annone e anche dell'Italia. Patrizio Sidoti, oltre ad unirsi all'invito dei suoi colleghi, ha ricordato e ringraziato anche le famiglie degli amministratori che con pazienza sostengono ed aiutano chi viene chiamato ad occuparsi della cosa pubblica.



Per terminare il sindaco Carlo Colombo ha ringraziato tutti gli intervenuti, in particolare i predecessori presenti, tutti gli ex assessori ed ex consiglieri comunali, i diciottenni, le associazione annonesi ed i promotori della giornata: Rosanna Ferrero, presidente della Commissione Biblioteca, e l'assessore ai servizi sociali Alessia Corti.



Il comune di Annone ha anche messo in campo un gruppo di lavoro apposito per i festeggiamenti del 150° anniversario dell'Unità d'Italia: il compito è quello di organizzare i festeggiamenti ed effettuare tutte le ricerche storiche sui personaggi e gli eventi che hanno coinvolto la comunità in questo secolo e mezzo di Bel Paese.
Giacomo Corti
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco