Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 220.087.240
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 15/02/2020

Lecco: V.Sora: 66 µg/mc
Merate: 66 µg/mc
Valmadrera: 51 µg/mc
Colico: 67 µg/mc
Moggio: 98 µg/mc
Scritto Lunedì 14 marzo 2011 alle 17:13

Carovane di nomadi a Sirone e Cassago. Ordinanze dei sindaci

Si sono accampati, con alcuni mesi di anticipo rispetto al periodo previsto, presso l'area industriale di via Verdi, a due passi dalle aziende e dalle fabbriche che questa mattina hanno riaperto i battenti vedendosi "occupare" i posteggi solitamente utilizzati da dipendenti e operai.
Così la carovana di nomadi - in tutto una ventina di mezzi - che nella giornata di ieri ha percorso le strade dell'oggionese ha deciso di fare "tappa" nel Comune di Sirone.
Il piccolo accampamento alzato in breve tempo presso il posteggio di via Verdi ha subito insospettito alcuni passanti, che hanno inoltrato agli uffici comunali la relativa segnalazione. Sottratto al riposo domenicale il sindaco Matteo Canali ha quindi firmato nel giro di poche ore un'ordinanza di sgombero immediato, notificata alle famiglie della carovana nella stessa serata di domenica.

La carovana di nomadi a Sirone

"In questi casi lo sgombero di un accampamento abusivo, come noto, si rende necessario per motivi di igiene, sanità pubblica e sicurezza - ha spiegato il primo cittadino di Sirone - l'accampamento non autorizzato è inoltre ubicato in un'area non attrezzata per qualsivoglia forma di campeggio o sosta prolungata, priva fra l'altro di rete fognaria e di scarichi per i reflui e per l'acqua ad uso domestico. A partire da ieri sera gli occupanti avranno 48 ore di tempo per abbandonare il posteggio che, peraltro, con lo stanziamento di camper e roulottes causa diverse problematiche alla viabilità locale, obbligando i dipendenti a parcheggiare i mezzi lungo le strade vicine".



A partire dalle prime ore di questa mattina il personale di polizia locale si è portato sul posto per verificare l'assenza di problematicità legate alla riapertura delle aziende, controllando in particolar modo la fluidità del traffico veicolare verso gli stabilimenti che si affacciano sulla via Verdi.
Un'identica ordinanza di sgombero è stata firmata nei giorni scorsi anche dal sindaco di Cassago, Gian Mario Fragomeli. In questo caso infatti, la carovana di nomadi si era fermata in Via don Milani, nei pressi del centro sportivo.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco